Questi nuovi arrivi permetteranno di portare rinforzi al personale in servizio, che sta compiendo uno sforzo enorme per consentire all’Azienda di far fronte all’emergenza, sostenendo turni di dodici ore e compensando l’assenza di molti colleghi colpiti dal Covid.

Varese, 19 Novembre 2020

Sono 36 gli infermieri, in gran parte neolaureati all’Università dell’Insubria, entrati nella graduatoria approvata ieri al termine della selezione per assunzione a tempo determinato.

Si aggiungeranno alla decina già formalmente assunta nelle scorse due settimane, potendo così entrare in servizio nei reparti aziendali.

Contemporaneamente, grazie allo spirito di collaborazione tra Aziende, sono già stati richiesti altri 40 infermieri da attingere dalla graduatoria a tempo indeterminato stilata dalla ASST Valle Olona.

Sempre ieri è stata approvata la graduatoria a tempo determinato degli OSS: i primi cinque classificati sono già in fase di assunzione e per altri 57 è già stata deliberata l’assunzione.

Questi nuovi arrivi permetteranno di portare rinforzi al personale in servizio, che sta compiendo uno sforzo enorme per consentire all’Azienda di far fronte all’emergenza, sostenendo turni di dodici ore e compensando l’assenza di molti colleghi colpiti dal Covid.

L’impegno dell’azienda per arruolare nuovo personale è massimo e ha consentito di assumere dalla scorsa primavera oltre 500 persone, 380 come dipendenti e 128 tra cococo e liberi professionisti. Ai dipendenti già assunti, se ne aggiungeranno almeno altri 170 entro la fine dell’anno, oltre ad una trentina di medici non specialisti in rinforzo alle cure subacuti e all’attività diagnostica territoriale.

Dei 380 dipendenti assunti, 51 sono medici, più di 200 sono professionisti sanitari e un’ottantina gli OSS

Dei 128 cococo e liberi professionisti, invece, 78 sono medici, compresi alcuni specialisti pensionati che si sono messi nuovamente a disposizione per aiutare l’Azienda in cui hanno lavorato per tanti anni nel momento dell’emergenza. 43 invece sono infermieri e 7 tecnici di laboratorio.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *