L’IRCCS OASI Maria SS. di Troina, in provincia di Enna, anche ospedale classificato per la cura e l’assistenza ai disabili, 352 posti letto, 700 operatori, è stato tra quelli che più hanno vissuto l’emergenza a causa della COVID-19. Era il 19 marzo 2020 il giorno della scoperta del primo paziente positivo. Dopo un anno tracciamo un bilancio della gestione della pandemia con il direttore amministrativo dell’OASI, Arturo Caranna.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità