L’iniziativa è stata voluta dall’Assessorato Regionale della Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, d’intesa con ANCI Sicilia, e ha previsto l’effettuazione di uno screening di popolazione tramite l’esecuzione di test rapidi, sul tutto il territorio regionale. In provincia sono stati cinque i Comuni interessati.

Catania, 9 Novembre 2020

A mezz’ora dalla chiusura delle postazioni drive in (ore 20.00) sono 4.349 i tamponi eseguiti, in provincia, nella terza, ed ultima, giornata della campagna di screening per Covid-19 rivolta agli studenti delle scuole superiori.

Come noto sono stati cinque i Comuni interessati sul territorio provinciale: Catania, Acireale, Adrano, Caltagirone e Paternò.

Nel dettaglio:

Catania: eseguiti 1.588 tamponi, con 181 tamponi positivi;
Acireale: somministrati 1.068 tamponi, con 59 tamponi positivi;
Adrano: effettuati 543 tamponi, con 45 tamponi positivi;
Caltagirone: realizzati 400 tamponi, con 4 tamponi positivi;
Paternò: somministrati 750 tamponi, con 43 tamponi positivi.

L’iniziativa è stata voluta dall’Assessorato Regionale della Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, d’intesa con ANCI Sicilia, e ha previsto l’effettuazione di uno screening di popolazione tramite l’esecuzione di test rapidi – rinofaringei -, nei Comuni della provincia con più di 30.000 abitanti e nei quali hanno sede Istituti di scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore).

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità