Covid, in Sicilia tamponi gratuiti ad atleti che partecipano a gare agonistiche

L’iniziativa è rivolta ai tesserati di Federazioni sportive nazionali, Enti di promozione e Discipline associate che partecipano a competizioni agonistiche di interesse nazionale e inserite nel calendario ufficiale del Coni.

Palermo, 27 Aprile 2021

Tamponi anti Covid gratuiti per tutti gli atleti che svolgono competizioni agonistiche a livello non professionistico.

È quanto prevede il Protocollo siglato dal Presidente della Regione e Assessore ad interim alla Salute Nello Musumeci, dall’Assessore al Turismo, sport e spettacolo Manlio Messina e dal Presidente del Coni regionale Sergio D’Antoni.  

L’iniziativa, voluta per rafforzare la prevenzione e il contenimento del contagio da Covid-19, è rivolta ai tesserati di Federazioni sportive nazionali, Enti di promozione e Discipline associate (atleti, allenatori, dirigenti, giudici, cronometristi, medici e giornalisti) che partecipano a competizioni agonistiche di interesse nazionale e inserite nel calendario ufficiale del Coni.

Si tratta di un aiuto concreto  – afferma l’Assessore Messina –  che, grazie al supporto della Regione, consentirà alle società sportive di garantire la salute dei propri atleti, la sicurezza delle competizioni sportive e allo stesso tempo di risparmiare sui costi dello screening anti Covid“.

Sulla base di questo accordo, le Aziende sanitarie provinciali potranno riservare una corsia preferenziale presso i drive in dei nove capoluoghi di provincia in cui personale medico dedicato eseguirà ai tesserati il tampone rapido. Questi ultimi, in particolare, dovranno consegnare il “modulo sportivo di autocertificazione”, in duplice copia, con cui attestare la partecipazione a competizioni di livello agonistico.

In alternativa, l’attività di screening potrà essere svolta direttamente dal personale medico di ciascuna società sportiva, con consegna dei tamponi a carico delle Asp.

Nel caso in cui un tesserato delle società sportive risultasse positivo al Covid scatterà in automatico la procedura prevista dalla normativa, con ripetizione del tampone molecolare e presa in carico del soggetto da parte del Sistema sanitario regionale.

L’Assessore Manlio Messina che firma il Protocollo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *