Farmaci a base di ranitidina ritirati dal commercio per impurità cancerogena

AIFA ritira tutti i farmaci a base di ranitidina in quanto è stato accertato che contengono impurezze cancerogene. L’elenco dei medicinali da evitare

24 Settembre 2019

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva e ha revocato dal commercio tutti i lotti dei farmaci a base si ranitidina in quanto è stato accertato che contengono impurezze cancerogene.

Di seguito la lista dei farmaci (in tutte le formulazioni di compresse, fiale e sciroppi e nei vari dosaggi):

  • Buscopan antiacido
  • Gipsy
  • Mauran
  • Raniben
  • Ranibloc
  • Ranidil
  • Ranitidina
  • Ranizac
  • Rastenda
  • Sensigard
  • Ulcex
  • Zantac
  • Zantadine

Chi fosse in possesso di questi farmaci sospenda immediatamente il trattamento e si rivolga al proprio medico curante per trovare un’alternativa.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *