Anche quest’anno l’iniziativa promossa da Banco Farmaceutico durerà una settimana: in farmacia sarà possibile acquistare medicinali da automedicazione che verranno poi donati ai più bisognosi

Milano, 11 Febbraio 2021

Torna la Giornata di Raccolta del Farmaco (GRF) e, per il secondo anno consecutivo, durerà un’intera settimana: dal 9 al 15 febbraio i cittadini potranno acquistare, nelle farmacie aderenti, medicinali da banco che non prevedono prescrizione medica per donarli a famiglie e persone in difficoltà economica. In Lombardia parteciperanno 1.247 farmacie, un numero in crescita rispetto al 2020 e che riconferma la regione al primo posto per adesioni: l’elenco completo è disponibile sul sito https://www.bancofarmaceutico.org/chi-siamo/farmacie.

L’iniziativa solidale, giunta alla XXI edizione, è promossa in tutta Italia dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus allo scopo di raccogliere e fornire medicinali agli enti assistenziali nazionali, dei quali oltre 350 presenti in Lombardia. Ogni farmacia è associata a un ente, che poi provvederà a consegnare alle persone indigenti i prodotti donati.

La Giornata di Raccolta del Farmaco è un esempio importante di come la generosità e la condivisione dei beni possono migliorare la nostra società”: così, a settembre 2020, ha dichiarato Papa Francesco, incontrando i rappresentanti del Banco Farmaceutico, in occasione dei 20 anni della GRF.

Nel 2020, poco prima dell’esplosione della pandemia, erano state 151.335 le confezioni di medicinali raccolte nelle farmacie lombarde, pari al 28% del totale a livello nazionale. Oggi, l’emergenza Coronavirus e la crisi economica in corso hanno ulteriormente acuito la povertà sanitaria di molte famiglie, spesso costrette a rinunciare alle cure perché non possono permettersi l’acquisto di medicinali.

Questo periodo, che speriamo di lasciarci alle spalle al più presto, ha rallentato e fermato tante attività e tanti nostri aspetti della vita quotidiana, ma non ha fermato la solidarietà, i gesti di altruismo, le iniziative benefiche”, commenta con ammirazione il Vicepresidente e Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. “La raccolta del Banco Farmaceutico è una di questa e tra le più consolidate. I dati di chi non può permettersi delle cure o acquistare medicine per ragioni economiche devono far riflettere e purtroppo, anche nel nostro territorio, non mancano le richieste di aiuto. Per questo, non posso che augurare agli organizzatori, agli operatori e ai volontari la miglior riuscita dell’iniziativa in programma questa settimana, con la certezza che anche questa volta la spinta del cuore di ognuno di noi saprà fare la differenza“.

Le farmacie lombarde hanno sempre collaborato con entusiasmo a questa importante iniziativa di solidarietà e sono particolarmente legate al Banco Farmaceutico, la cui storia affonda le radici proprio nella nostra regione”, spiega Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia. “Ringrazio tutte le farmacie che anche quest’anno hanno aderito numerose, testimoniando ancora una volta il loro ruolo sociale. Ci impegneremo con grande spirito di servizio – conclude la Presidente – per far percepire ai cittadini quanto sia importante contribuire alla raccolta, nell’ambito delle loro possibilità, e siamo certi che, nonostante le difficoltà legate al Covid, la risposta sarà superiore alle attese

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *