La Sottosegretaria di Stato alla Salute: “Celebriamo la Giornata Mondiale con l’impegno ad indirizzare le nostre azioni verso una salute mentale di comunità, attraverso servizi di prossimità, investendo nella sanità territoriale e mettendo sempre la persona al centro”. 


Roma, 10 Ottobre 2020

Oggi è la Giornata Mondiale della Salute Mentale, una celebrazione che ci richiama alla necessità di garantire maggiori investimenti e migliore accesso alle cure per tutti e ovunque. Per raggiungere questo obiettivo sono necessarie anche un’informazione e una comunicazione in grado di cancellare lo stigma che troppo spesso accompagna il disturbo mentale”. Così la Sottosegretaria di Stato alla Salute Sandra Zampa, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale.

Il nostro intento è quello di lottare contro i pregiudizi verso le persone affette da disturbi mentali, consapevoli che in questo momento molti hanno pagato un prezzo altissimo dovuto all’emergenza Covid-19: donne, uomini e adolescenti già esclusi o emarginati dalla vita sociale e che hanno visto questo disagio crescere a dismisura” – aggiunge la Sottosegretaria, che conclude: “Bisogna abbattere il muro che confina in uno spazio muto il disagio, perché non c’è salute senza salute mentale. Con questa certezza celebriamo la Giornata Mondiale assumendo l’impegno ad indirizzare le nostre azioni verso una salute mentale di comunità, attraverso servizi di prossimità, investendo nella sanità territoriale e mettendo sempre la persona al centro”

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
nome-foto
Pubblicità