Io&Freddie. Una specie di magia: il cortometraggio di sensibilizzazione contro il virus dell’HIV

Daniele Rotondo (Tg2), Francesco Santocono, Stella Egitto, Alessandro Haber e Gabriele Vitale

Presentato al Senato il cortometraggio che apre la Campagna di sensibilizzazione contro il virus dell’HIV.

Iniziativa promossa dal Centro Studi delle Professioni Sanitarie per la Giustizia, presieduto dal Dr. Francesco Santocono, Dirigente dell’ARNAS Garibaldi di Catania


Roma, 29 Novembre 2019

Presentata al Senato, a pochi giorni dalla Giornata Mondiale contro l’AIDS, “Io&Freddie. Una specie di magia”, la Campagna di sensibilizzazione contro il virus dell’HIV promosso dal Centro Studi delle Professioni Sanitarie per la Giustizia, presieduto dal Dr. Francesco Santocono, Dirigente dell’ARNAS Garibaldi di Catania e curato dall’agenzia di relazioni pubbliche AJS Connection. Fulcro dell’iniziativa è il suo cortometraggio, che prende il nome della campagna di sensibilizzazione, e che ha visto la partecipazione, pro bono, degli attori Alessandro Haber e Stella Egitto.

I dati dell’Istituto Superiore della Sanità indicano come in Italia il fenomeno del contagio, nella fascia di età compresa tra i 16 ed i 35 anni, sia pari a 4,7 nuovi casi per 100.000 residenti. L’incidenza di nuove diagnosi HIV tra i giovani di età inferiore a 25 anni ha mostrato un picco nel 2017.

L’idea di un cortometraggio contro il virus dell’HIV è nata quando ho avuto modo di visionare i preoccupanti dati dell’Istituto Superiore di Sanità, in particolare quando ho visto quelli relativi agli adolescenti e ai ragazzi sotto i trenta anni. – ha dichiarato Francesco Santocono, autore e regista del cortometraggio Io&Freddie – Da comunicatore mi sono subito reso conto dell’esigenza di riaccendere i riflettori su questa patologia, ormai quasi dimenticata dai media. Sulla scorta del successo cinematografico ottenuto lo scorso anno da Bohemian Rapsody, ho voluto costruire un messaggio di prevenzione, concentrandomi in particolare sul percorso umano di Freddie Mercury, davvero utile a stimolare un momento di riflessione a un pubblico vasto e variegato, capace di comprendere diverse fasce d’età.”

La Campagna si rivolge a sensibilizzare e a rendere più consapevoli i ragazzi e le ragazze delle scuole superiori. Sono stati coinvolti gli istituti scolastici di alcune delle principali città italiane, presso i quali per i prossimi sei mesi verranno organizzati incontri di informazione e confronto con medici infettivologi, sociologi ed Istituzioni, al termine del quale sarà proiettato il cortometraggio “Io&Freddie. Una specie di magia”, quale strumento di comunicazione efficace e di stimolo alla riflessione.

Sebbene se ne parli meno il virus dell’HIV è, secondo l’OMS, una priorità di salute globale, ha sottolineato nel suo intervento al Senato la Dottoressa Elisabetta Ensoli, il Direttore del Centro Nazionale per la Ricerca su HIV/AIDS dell’Istituto Superiore di Sanità.

Ciò che più impressiona è che a fronte dei 37, milioni di persone malate, in tutto il mondo, di questa malattia, dei quali 1,7 bambini, ogni settimana 7000 donne siano infettate. Sono significativamente disattesi gli obiettivi UNAIDS 90-90-90 per fermare l’epidemia nel 2030 (UNAIDS Data 2019), nonostante che le linee guida dell’OMS indichino che è necessario iniziare la terapia subito dopo la diagnosi e che sarebbe auspicabile che questa sia prescritta preventivamente nelle popolazioni a rischio.

In Italia l’incidenza più alta si registra tra i 25 ed i 29 anni – 11.8 nuovi casi – e tra i 30 ed i 39 anni – 10.9 nuovi casi – e nei maschi è 3 volte superiore a quelle delle femmine. Infine, la maggioranza delle nuove infezioni è dovuta a rapporti sessuali non protetti: 80,2% dei quali eterosessuali 41,2% eterosessuali e 39,0% MSM.

La campagna ha il pieno supporto di Simit Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali e il Patrocinio della FIDAL  – Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *