Mortalità in Italia: dai 746.000 del 2020 ai 700.000 morti del 2021

Il Centro Studi Nebo stima la mortalità dell’anno in 702.000 decessi, 44.000 in meno rispetto al 2020.

Con riferimento agli ultimi anni pre-pandemia l’eccesso di mortalità per il 2021 è quantificabile in quasi 60.000 decessi, dato sovrapponibile a quello relativo alle morti per Covid-19 (diversamente da quanto accaduto lo scorso anno, quando a fronte dei quasi 110.000 decessi in eccesso quelli riconducibili al Covid-19 erano meno di 80.000).

Scorrendo i dati dell’ultimo biennio emerge chiaramente l’effetto delle misure intraprese, dal ‘lockdown’ della primavera 2020 fino alla campagna vaccinale 2021 che ha coinvolto una popolazione sempre maggiore, con evidenti ricadute: i decessi per Covid del primo quadrimestre di quest’anno sono infatti tre volte quelli calcolati per il totale dei successivi otto mesi (nell’ordine, 45.000 e 15.000).

 

Mortalità Covid-19

Dopo la terza ondata (primavera 2021) i decessi attribuiti a Covid-19 sono diminuiti fino a raggiungere i valori minimi della metà di luglio per poi salire fino a fine agosto; nel mese di settembre sono nuovamente calati per tornare a crescere da metà ottobre.

Analizzando congiuntamente le casistiche a oggi registrate da Istituto Superiore di Sanità (per giorno di decesso) e Protezione Civile (per giorno di notifica) il Centro Studi Nebo ha ipotizzato una curva di crescita della mortalità fino al 31 dicembre che porta a stimare il numero di decessi per Covid-19 dell’ultimo bimestre dell’anno in circa 5.100, contro i 2.600 dichiarati per il bimestre precedente.

 

Mortalità generale

A metà novembre l’Istat ha diffuso il consueto dataset relativo ai casi di morte per giorno di decesso (con dettaglio giornaliero fino al 30 settembre e una proiezione per il mese di ottobre).

A partire da questi dati il Centro Studi Nebo ha stimato gli ultimi due mesi dell’anno e, anche valutando il potenziale impatto dei ritardi di notifica sui dati a oggi noti, quantificato la mortalità totale 2021.

In particolare, i dati mostrano come il numero di decessi nel periodo maggio-ottobre degli anni 2020 e 2021 sia pressoché equivalente, ma a fronte degli oltre 153.000 casi di novembre-dicembre 2020 la stima per lo stesso periodo di quest’anno è pari a circa 116.000 morti.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità