Noto: ripristino al pre-Covid anche per l’ospedale Trigona. Da lunedì riattivati i posti letto di Geriatria e Riabilitazione

Ospedale Trigona di Noto

Al primo piano dell’ospedale Trigona sono stati attrezzati 40 posti letto destinati alle necessità legate ad una eventuale recrudescenza epidemiologica Covid-19


Siracusa, 20 Giugno 2020

Considerato l’andamento epidemiologico nella provincia di Siracusa, il Direttore sanitario dell’ospedale Avola/Noto Rosario Di Lorenzo ha disposto il ripristino graduale delle attività dei reparti all’ospedale Trigona con la riattivazione, dalle ore 8 di lunedì 22 giugno 2020, del reparto di Geriatria con 12 posti letto e l’allocazione nello stesso reparto di 6 posti letto di Riabilitazione.

Al primo piano dell’ospedale sono stati attrezzati 40 posti letto destinati alle necessità legate ad una eventuale recrudescenza epidemiologica Covid-19. Al fine di mantenere l’equipe unita e pronta, infatti, il coordinatore del Covid Center l’infettivologo Carmelo Sapia e la pneumologa Maria Grazia Bonaiuto rimarranno attualmente nell’equipe medica che assisterà i pazienti della Geriatria e della Riabilitazione.

L’assistenza infermieristica sarà assicurata dagli infermieri già assegnati e da quelli che rientreranno dall’assegnazione temporanea alla Rianimazione di Avola in ottemperanza a quanto disposto dalla Direzione generale e si sta provvedendo all’assegnazione del personale ausiliario di supporto. L’Ufficio Tecnico ha in corso il ripristino di ascensori e montalettighe a servizio dei pazienti e la modifica dei precedenti percorsi Covid alla luce delle nuove disposizioni.

Si conferma il rispetto dell’impegno, come da indicazioni dell’Assessorato regionale della Salute e così come annunciato al sindaco di Noto – dichiara il Direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarraper il graduale ripristino dell’assistenza ospedaliera al periodo pre covid anche per l’ospedale Trigona, grazie a tutti quelli, sanitari e amministrativi, che hanno operato a Noto con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Particolare ringraziamento va anche ai sindaci del comprensorio netino per la collaborazione“.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *