Covid-19 e gravidanza, IVI: “Non esistono evidenze sicure di trasmissione verticale”

Daniela Galliano: “Nuovi studi suggeriscono che il Covid-19 può passare la placenta, ma ad oggi non esistono evidenze sicure di trasmissione verticale”


Roma, 30 Marzo 2020

Nonostante al momento i dati di bambini nati in Italia siano tranquillizzanti, due recenti studi cinesi mostrano una possibile trasmissione verticale del Covid19 dalla madre al feto”. Così a Radio Rai durante la trasmissione “Giorno per Giorno”, Daniela Galliano – medico ginecologo esperto in Medicina della Riproduzione, intervistata sul suo libro “Quanto ti vorrei” edito dalla Piemme.  

E’ importante sottolineare” – ha aggiunto – “che tali risultati si basano sulla presenza di anticorpi IgM rilevati nel sangue dei neonati, quindi su prove sierologiche indirette e non virologiche, dunque le donne in gravidanza non si devono allarmare, perché la maggior parte dei bambini ad oggi sono nati sani o con sintomi lievi.

La Galliano ha poi concluso: “L’allattamento al seno è consentito dal momento che il latte materno non sembra veicolare il coronavirus e fornisce anticorpi al bambino. Per tutte le donne in gravidanza valgono le stesse norme valide per gli altri: lavare spesso le mani, ridurre le uscite ai soli controlli dal medico ed evitare qualunque contatto con persone al di fuori della propria abitazione”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *