Pachino: attivato il Punto di Primo Intervento

E’ stato attivato Il 25 dicembre con una nota a firma del manager dell’Asp 8 di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, il “Punto di Primo Intervento” nel presidio di continuità assistenziale di Pachino.

di Melania Sorbera

Sarà aperto ogni giorno feriale dalle 8 alle 20 e dalle 8 alle 10 nei prefestivi, nei locali del poliambulatorio dell’Asp in contrada Cozzi, accanto al servizio di 118 e alla Guardia medica. “Questo servizio – spiega la sindaca di Avola, Carmela Petralito – era precedentemente attivo all’interno del presidio di Avola. Oggi impegna a rotazione, cinque medici per far fronte alle richieste di codici bianchi e verdi“. L’incontro operativo che si era tenuto nei giorni scorsi nella sede della direzione dell’Asp di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla sindaca sta già producendo i primi effetti concreti. All’intero del Comitato dei sindaci della provincia di Siracusa, inoltre, il primo cittadino del Comune di Pachino ha avanzato un’altra richiesta: “Abbiamo inviato una nota all’Asp 8, e già siamo stati contattati, per poter mettere in atto tutte le modalità per il tracciamento dei casi Covid-19 nel Comune di Pachino. Tracciamento che in questi giorni facciamo fatica a portare a vanti a causa della carenza di tamponi in tutti i laboratori. Abbiamo anche fatto richiesta per adottare un Drive In per giorno 6 e 7 gennaio, nei locali dell’Asp. Abbiamo già la disponibilità del personale sanitario per poterlo avviare, sarà quello del poliambulatorio“. Le strategie messe in atto per rafforzare la sanità nel territorio della comunità pachinese si aggiungono ai servizi che erano già attivi, fra cui la gestione dell’informazione sull’andamento della pandemia che avviene anche attraverso le comunicazioni online: “Comunichiamo giornalmente i dati sul sito del comune di Pachino e sulla nostra pagina Facebook“. “Ringrazio il direttore generale dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra – dichiara la sindaca di Pachino Carmela Petralitooltre al direttore sanitario Salvatore Madonia e a quello dell’unità operativa cure primarie Lorenzo Spina. E’ un primo segnale, molto importante per venire concretamente incontro alle esigenze della popolazione pachinese, che in questo periodo dell’anno conta 23mila abitanti. Il nostro obiettivo – prosegue – è quello di riavere la guardia medica nelle ore notturne e nei giorni festività e un potenziamento del Pte, il presidio territoriale di emergenza, indispensabili vista anche la lontananza rispetto alle più vicine strutture ospedaliere”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità