Progressioni economiche orizzontali per il comparto: approvate le graduatorie a Villa Sofia Cervello, 418 i candidati vincitori

Ospedale Villa Sofia Cervello di Palermo

La Direzione strategica di Villa Sofia Cervello ha adottato l’atto deliberativo di approvazione delle graduatorie predisposte da due sottocommissioni interne chiamate a valutare i titoli previsti dall’avviso dello scorso novembre, relativo alle categorie A,B, Bs, C,D e Ds


Palermo, 26 Dicembre 2019

Completato a Villa Sofia Cervello l’iter della selezione interna per l’attribuzione ai dipendenti del comparto delle progressioni economiche orizzontali per il 2019.

La Direzione strategica ha adottato l’atto deliberativo di approvazione delle graduatorie predisposte da due sottocommissioni interne chiamate a valutare i titoli previsti dall’avviso dello scorso novembre, relativo alle categorie A,B, Bs, C,D e Ds.

Le istanze di partecipazione sono state 919, con 812 candidati ammessi e 107 non ammessi. I candidati vincitori nelle varie categorie sono stati 418 per un costo complessivo di 314mila euro. Potevano accedere alla selezione interna i dipendenti in servizio a tempo indeterminato al 31 dicembre 2018, che non avevano riportato sanzioni penali disciplinari superiori alla multa nel biennio 2017/2018, con una valutazione media della performance individuale nel 2017/2018 non inferiore all’80%, con una permanenza nella posizione economica da almeno due anni dalla pubblicazione del bando, a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato per coloro assunti a tempo indeterminato a seguito di procedure concorsuali e procedure di stabilizzazione dopo l’entrata in vigore del nuovo contratto nazionale di lavoro del comparto sanità del 21 maggio 2018.

Abbiamo chiuso in poche settimane e comunque entro il 31 dicembre – sottolinea il Direttore Generale Walter Messinauna procedura lineare che assegnerà il budget disponibile, nel rispetto di quanto definito con le organizzazioni sindacali. Ci prepariamo adesso con tutto il personale ad un 2020 pieno di obiettivi fondamentali, che richiedono un importante lavoro di squadra”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *