Ricetta dematerializzata, si va verso la proroga al 31 dicembre

La proposta è del ministro della Salute, Speranza

1 aprile 2022

Su proposta del Ministro della Salute Roberto Speranza, secondo quanto si apprende da fonti del Ministero della Salute, si va verso la proroga al 31 dicembre della ‘ricetta dematerializzata’, cioè la possibilità per i cittadini di usare strumenti alternativi al promemoria cartaceo della ricetta elettronica.

 

Per l’Ordine dei medici  “deve essere definitiva”

Come avvenuto negli ultimi mesi basterà cioè una email o un sms, o una comunicazione direttamente per telefono, con il numero di ricetta comunicato dal medico curante.

Per l’Ordine medici, è necessario che la ricetta dematerializzata diventi definitiva; per Filippo Anelli, presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici,: “C’è voluto il covid per far sparire il promemoria cartaceo. Ora non si può tornare indietro. Il paziente sceglie il mezzo più comodo e dà il consenso al medico. Non perdiamoci dietro la inutile burocrazia. Bene la proroga e auspichiamo che la ricetta dematerializzata possa finalmente andare a regime in maniera definitiva. Siamo fiduciosi che il Governo la renderà una misura stabile”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità