Giampiero Trizzino deputato Ars e Componente della Commissione all’Ars sull’Ambiente definisce campagna elettorale gli annunci del Presidente Musumeci sugli inceneritori in Sicilia e nel frattempo Medical Excellence evidenzia i danni possibili alle tasche dei siciliani.

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dell’avvio delle procedure di valutazione delle 7 manifestazioni pervenute per la realizzazione di due inceneritori per bruciare 900.000 t/a di rifiuti, Medical Excellence fa il punto per approfondire gli aspetti economici, sanitari, sociali e ambientali della loro realizzazione e della loro gestione.

A denunciare l’incompatibilità della loro esistenza nell’ambito dello sviluppo dell’economia circolare e della decarbonizzazione in Sicilia e nel paese ci pensano Legambiente Sicilia e Munnizza Free che rilanciano la mobilitazione in tutta la regione.

Ospiti della trasmissione Medex News – condotta dal nostro Direttore Valeria MagliaTommaso Castronovo Responsabile rifiuti Legambiente Sicilia, Giampiero Trizzino Deputato Ars, Enzo Favoiono Coord. Scientifico Zero Waste Europe.

Nel corso della trasmissione l’onorevole Trizzino evidenzia come l’annuncio degli inceneritori in Sicilia sia solo campagna elettorale e ne spiega le motivazioni. Sentiamolo.

INTERVISTA GIAMPIERO TRIZZINO

E mentre nel corso della trasmissione si evidenzia chiaramente il business sui rifiuti, Sicilia Munnizza Free per denunciare i danni che gli inceneritori procurano alle tasche dei siciliani e all’ambiente organizza per venerdì 4 marzo 2022 dalle 17 alle 19.30 un incontro pubblico dal titolo: Inceneritori. Una scelta insostenibile.

Per partecipare all’incontro in presenza occorre prenotarsi a segreteria@legambientesicilia.it ed essere in possesso del green pass rafforzato.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità