Terapia Chetogenica di precisione, nuovissimo approccio, recentemente approvato dalle comunità scientifiche, ottimi i risultati su pazienti obesi e affetti da disturbi respiratori. Compresi i pazienti post covid.

La Terapia chetogenica di precisione, approvata da recentissimi studi per i suoi effetti benefici sulla salute psicofisica, è un nuovissimo approccio che si avvale della sinergia tra la terapia chetogenica e i principi della fisionutrizione. Essa svolge un ruolo fondamentale nella riabilitazione respiratoria di pazienti con problemi di peso e affetti da patologie polmonari, inclusi i casi post covid.

A spiegarne la validità scientifica e i risultati eccellenti ottenuti, la Dottoressa Enza Perdicaro, dietista e responsabile del protocollo dietologico di riabilitazione respiratoria e il Dottor Pennisi, pneumologo e specialista delle malattie dell’apparato respiratorio. Sostenitore dell’interdisciplinarietà nella riabilitazione respiratoria, il dottor Pennisi pone dunque il suo accento sul fondamentale intervento, in caso di patologie polmonari associate a problemi di peso, della terapia chetogenica di precisione come fondamentale supporto, ancora prima di iniziare una riabilitazione del respiro.

La straordinaria novità di cui ci parla la Dottoressa Perdicaro è proprio l’unione tra la dieta chetogenica e la fisionutrizione; questo fa si che il paziente abbia sin dall’inizio l’integrazione dei nutraceutici, quindi di vitamine, sali minerali, ecc… In particolare, viene menzionato il protocollo per le patologie polmonari che si avvale dell’ausilio di due importantissime molecole, la lattoferrina e la bioarginina. A sottolinearlo il dottor Pennisi, sulla base di studi effettuati e di esperienze validate sul campo.

La terapia chetogenica è fondamentale nell’approccio con i pazienti obesi e affetti da patologie respiratorie per diversi motivi: consente innanzitutto di smaltire direttamente il grasso a livello locale, si pensi alle patologie respiratorie dove il grasso attorno all’ addome altera la funzionalità e il movimento del diaframma; a differenza di altre diete, inoltre, non fa abbassare il metabolismo. Per il paziente, ottenere risultati a breve termine che si mantengono nel tempo, è un ottimo stimolo per continuare il percorso migliorando così la qualità della vita oltre che la longevità. Si parla di risultati molto importanti: la media di 30/40Kg in 8 mesi, 50Kg in un anno, quasi 70 Kg in meno di 12 mesi, 20 Kg intorno a 4/5 mesi.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità