Paralisi facciali e lesioni nervose: al San Paolo di Milano nasce il Centro multispecialistico che ridona il sorriso  

Federico Biglioli
All’Ospedale San Paolo di Milano nasce il primo Centro di Cura e Studio della Paralisi Facciale e delle Lesioni Nervose del Cavo Orale, diretto dal Prof. Federico Biglioli, specialista in microchirurgia e chirurgia maxillo-facciale ed ideatore della Tripla innervazione, tecnica chirurgica usata in tutto il mondo per la correzione della paralisi facciale recente. 

Milano, 22 Luglio 2021 

Dopo un’esperienza ventennale nel settore, nasce all’Ospedale San Paolo il Centro di Cura e Studio della Paralisi Facciale e delle Lesioni Nervose del Cavo Orale (in breve Centro per le Lesioni Nervose), unico in Italia con un team multidisciplinare di specialisti dedicati alla cura di queste delicate patologie per poterle valutare da diverse angolazioni. 

Parestesie, dolori e perdita di sensibilità della lingua o del labbro possono a volte verificarsi in seguito a traumi, interventi di chirurgia oncologicachirurgia odontoiatrica (es. asportazione del dente del giudizio o posizionamento di impianti dentari) e alterano gravemente la qualità della vita. La paralisi facciale invece, che coinvolge una persona ogni 55 nel corso della vita, somma ai gravi danni funzionali anche un evidente deterioramento estetico, e quindi psicologico. Il viso altera il suo aspetto a riposo e ancora di più quando si sorride o si attiva la muscolatura mimica. Situazioni che condizionano, e per lo più limitano, la vita personale e sociale e che, per questo motivo, necessitano di un approccio medico a 360°: chirurgico-clinico, fisico-riabilitativo e psicologico

Il neo nato Centro per le Lesioni Nervose dell’ASST Santi Paolo e Carlo è diretto dal Prof. Federico Biglioli, specialista in microchirurgia e chirurgia maxillo-facciale ed ideatore della Tripla innervazione, tecnica chirurgica usata in tutto il mondo per la correzione della paralisi facciale recente. 

Il Centro, oltre ovviamente al microchirurgo maxillo-facciale, si avvale della stretta collaborazione di neurofisiologi, figure fondamentali nella fase diagnostica, di terapia non chirurgica e di follow-up delle lesioni nervose, di fisiatri e fisioterapisti, per l’aspetto riabilitativi, e di professionalità dedicate quali neurochirurghi, otorinolaringoiatri, oculisti, psicologi clinici, terapisti del dolore, odontoiatri, implantologi, odontologi forensi. A queste figure, in prima linea nel trattamento della paralisi facciale e delle lesioni nervose del cavo orale, si aggiungono, a seconda della situazione, collaborazioni con altri professionisti quali radiologi, oncologi, anatomopatologi, logopedisti e altri ancora. 

Abbiamo colmato un vuoto nel trattamento di queste delicate patologie che alterano inevitabilmente la vita delle persone – dichiara il prof. Biglioli – Gli avanzamenti tecnici raggiunti e la nostra lunga esperienza in campo chirurgico-ricostruttivo-riabilitativo ci permette di poter offrire ai nostri pazienti un ripristino della qualità di vita che, per un periodo o addirittura dalla nascita, avevano perso” 

Una grande sinergia di specialisti e professionalità, tutti presenti presso l’ASST Santi Paolo e Carlo – dichiara il Direttore Generale dott. Matteo Stocco – che permette di affrontare queste patologie in modo onnicomprensivo, dalla diagnosi, all’iter terapeutico e di follow-up”.  Importante concetto sottolineato anche dalla Società Italiana di Chirurgia Maxillo-facciale che proprio al prof. Biglioli ha chiesto di coordinare il gruppo polispecialistico che ha stilato le Raccomandazioni di buona pratica clinica per il trattamento della paralisi facciale e delle lesioni nervose del cavo orale.

Federico Biglioli

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità