Addio a Salvo Antoci: una vita nel volontariato siracusano

Salvo Antoci
Una vita spesa nel volontariato, in provincia di Siracusa, per i giovani, gli anziani, le persone bisognose, sempre a favore dei diritti umani. Salvo Antoci è morto domenica 12 dicembre, di sera, a causa di un tumore. I funerali si terranno mercoledì 15 dicembre, alle 10 alla chiesa della “Sacra Famiglia” in viale dei Comuni a Siracusa.

di Melania Sorbera

Salvo Antoci era espressamente un umanista. Il “farsi prossimo gli uni degli altri”, ecco in cosa Salvo credeva fermamente, fino a farne ragione di vita. Senza bisogno di definizioni o di simboli. Gli bastava l’uomo e la donna, ovviamente, ed il sentimento della compassione, compassione possibile e necessaria, perché siamo tutti momento e parte della stessa vita. Solo credendo in questa etica generale della società, in questo farsi carico della fragilità umana, solo in questo modo le persone, tutte destinate a morire, riterranno opportuno vivere il più a lungo possibile, non fosse altro che per seminare vita attraverso la loro stessa morte. Salvo Antoci vivrà finché le sue parole, la sua gentilezza, la sua ironia, i suoi disegni e le sue foto vivranno in noi.  Soltanto così potremmo sentire la  sua presenza e le sue parole mentre camminiamo insieme verso un futuro migliore ed una società più libera e giusta“. Questo quanto dichiarato dalle associazioni siracusane del Terzo settore che operano nel sociale e per il benessere della società: A.Fa.D.I.N., AIPD Siracusa, Angolo Siracusa, Arci Siracusa, Arcigay Siracusa, Arciragazzi Siracusa 2.0, Ass. Cult. A Bedda Sicilia, Astrea in memoria di Stefano Biondo, Associazione Pro Cassibile, Asso.Fa.Di., Auser Siracusa, Avo Siracusa, Carovana Clown Siracusa, Centro Phronesis, Comitato Attivisti Siracusani, Comunità Papa Giovanni XXIII, Forum Terzo Settore Siracusa, Gruppo Mamme a Siracusa, Il Principe e la Luna,  Legambiente Siracusa, Le Officine, Lo Scrigno di Aretusa, Mareluce, Presidio “Mario Francese” Libera, Rete Empowerment Attiva, Rifiuti Zero Siracusa, Sicilia Turismo per Tutti,  Stonewall, Wonder  S@mmy,  Zuimama Arciragazzi.

E’ stato presidente di “Auser Siracusa” occupandosi di persone diversamente giovani, ha fatto parte del Forum del Terzo settore, ha sempre collaborato con “Siracusa Città Educativa”, vicino all’associazione Stonewall, presente in tutte le battaglie cittadine contro ogni forma di violenza e di discriminazione. “Salvo era una persona dall’animo buono, profondamente altruista, molto discreta, allo stesso tempo presente e sempre disponibile – racconta Tiziana Biondi, vice presidente di Stonewall GLBT Siracusa – ricordo l’ultima telefonata con lui. Non ci sentivamo spessissimo ma ci vedevamo durante l’organizzazione e lo svolgimento delle iniziative nella nostra città. Mi è sembrata strana questa chiamata. Mi è sembrato una sorta di addio. Mi ha raccontato della sua malattia. Mi ha detto che si sarebbe dovuto operare. Abbiamo parlato di come si sentiva e di come vedesse il futuro. Da quello che mi diceva, da come me lo raccontava è stato un addio. Il mio rammarico dopo quella telefonata è stato quello di non aver avuto il tempo di andarlo a trovare. Aveva una sensibilità particolare. Una sensibilità artistica. Era capace di far venir fuori l’anima delle cose e delle persone anche attraverso la fotografia e il disegno“.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità