Al Cannizzaro secondo prelievo multiplo di organi in venti giorni

Azienda Ospedaliera per l'Emergenza Cannizzaro di Catania
Il personale dell’ISMETT di Palermo ha prelevato fegato e reni, mentre le cornee sono state prelevate dagli oculisti dell’Ospedale Cannizzaro di Catania

Catania, 27 Aprile 2021

Seconda donazione di organi in venti giorni all’Ospedale Cannizzaro di Catania. Si sono concluse nel primo pomeriggio di oggi, infatti, le operazioni di prelievo multiplo da una persona deceduta a seguito di emorragia cerebrale. Il consenso è stato espresso dai familiari.

L’osservazione era cominciata ieri e stamattina ha fatto seguito l’intervento delle équipe chirurgiche: personale dell’ISMETT di Palermo ha prelevato fegato e reni, mentre le cornee sono state prelevate dagli oculisti dell’Ospedale Cannizzaro.

Il processo ha infatti coinvolto varie Unità Operative dell’Azienda ospedaliera: dalla Neurologia per l’attestazione della morte cerebrale all’Oculistica intervenuta per il prelievo, oltre naturalmente alla Anestesia e Rianimazione cui fa capo la referente aziendale per i trapianti Dott.ssa Antonella Mo e il coordinatore infermieristico Matteo Sortino.

A tutti gli operatori il Dott. Salvatore Giuffrida, Direttore generale, ha espresso il suo ringraziamento: «Un pensiero in particolare va ai familiari – dice il Direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, Dott. Salvatore Giuffridache pur in un momento straziante, con grande sensibilità e altruismo, hanno permesso di salvare e migliorare la vita di altri. Un gesto tanto importante, che il Servizio Sanitario Regionale, in coordinamento con il Centro Trapianti diretto dal Dott. Giorgio Battaglia, è impegnato a promuovere e sostenere».

Nei giorni scorsi, i familiari di altro paziente avevano espresso il consenso alla donazione, ma non  è stato possibile eseguire il prelievo in quanto gli organi non sono stati ritenuti idonei.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità