Asp Enna: visite gratuite per l’endometriosi

Visite ginecologiche, ecografie e counselling alle donne nei reparti dell’UOC Ostetricia e Ginecologia dell’Umberto I di Enna, previa prenotazione.

Enna, 3 marzo 2022

Il Direttore dell’UOC Ostetricia e Ginecologia dell’Umberto I di Enna, dr.ssa Lucia Lo Presti, e la sua equipe aderiscono alla Giornata Regionale dell’Endometriosiassicurando visite gratuite in più date. Previa prenotazione, nei giorni 9, 15, 23 e 30 marzo 2022, presso gli ambulatori del reparto, dalle ore 15:00 alle 18:00, il personale medico dell’ambulatorio ginecologico eseguirà gratuitamente visite ginecologiche, ecografie e counselling alle donne”.

Gli appuntamenti per le visite saranno dati alle pazienti in età fertile che presentano dolore pelvico o che hanno un sospetto o una diagnosi confermata di endometriosi. Le donne che non riusciranno a prendere appuntamento saranno indirizzate agli ambulatori dedicati, in tempi brevi. Si accederà alle visite dell’open day in ordine di prenotazione, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Per prenotarsi, è necessario telefonare allo 0935/516330 a partire da venerdì 4 marzo e fino a giovedì 17 marzo, nella fascia oraria tra le ore 12:00 e le 14:00.

Istituita con legge regionale 28/2019, la Giornata regionale dell’endometriosi, che ricorre il 9 marzo, sottolinea l’importanza di un approccio metodologico basato sulla conoscenza del fenomeno a partire dai primi sintomi.

L’endometriosi – scrive la dottoressa Lucia Lo Prestiè una malattia “silenziosa”; ad oggi, in Italia, sono circa 3 milioni le donne che soffrono di questa malattia, pari al 15% circa della popolazione femminile. L’Endometriosi provoca spasmi pelvici intensi e spesso è diagnosticata in ritardo (più di 8 anni, in media, per una corretta diagnosi). Rappresenta una delle cause di infertilità ed è particolarmente invalidante, per lo stato di sofferenza cronica con cui devono convivere le pazienti.

La finalità dell’iniziativa è “… abbattere il muro dell’indifferenza e la solitudine in cui si trovano ancora troppo spesso le donne che affrontano questo problema di salute e far conoscere i percorsi che l’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna offre alla popolazione”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità