Ad oggi i risultati delle analisi eseguite dal Laboratorio di Sanità Pubblica dell’ASP di Siracusa confermano la buona qualità delle acque di balneazione della provincia


Siracusa, 4 Settembre 2020

Dall’inizio della stagione balneare ad oggi i risultati delle analisi eseguite dal Laboratorio di Sanità Pubblica della ASP di Siracusa confermano la buona qualità delle acque di balneazione della provincia. Il monitoraggio mensile continuerà fino al mese di ottobre e permetterà un controllo continuo sull’idoneità della acque alla balneazione.

Come ogni anno, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione Medico, il Laboratorio di Sanità Pubblica ha elaborato il calendario di monitoraggio di tutte le aree balneabili, nonché un programma per l’esecuzione e il trasporto dei campioni di acqua di mare per tutta la stagione balneare che vede impegnati i tecnici della Prevenzione della Azienda sanitaria con prelievi mensili.

Dell’intera costa della provincia siracusana rimangono non fruibili ai bagnanti solo i tratti di mare e di costa che ricadono in aree protette, come la zona A dell’Area Marina Protetta del Plemmirio e nella R.N.O. Oasi faunistica di Vendicari, il tratto di costa compreso tra Torre Vendicari e Cittadella, per motivi dettati dalla necessità di tutelarne l’integrità ambientale, nonché le aree portuali, quelle interessate dallo sbocco di immissioni di diversa origine (fiumi, canali e scarichi urbani) e le zone interdette dalla Capitaneria di Porto per motivi di sicurezza.

I risultati delle analisi effettuate sulle acque di balneazione sono inseriti mensilmente sul “Portale acque di balneazione” del Ministero della Salute e potranno essere consultati da tutti i cittadini attraverso il sito web www.portaleacque.salute.gov.it per tutta la durata della stagione balneare.

E’ disponibile anche l’App Portale Acque per dispositivi mobili, attraverso cui il cittadino potrà facilmente localizzare su una cartografia navigabile le aree di balneazione e consultare tutte le informazioni riguardanti la balneabilità delle stesse aggiornate in tempo reale.

Recentemente il Portale Acque è stato implementato con una funzionalità che permette ai Comuni l’inserimento online delle ordinanze di divieto alla balneazione e in particolar modo dei divieti temporanei e delle successive revoche, emesse a seguito dell’esaurimento del fenomeno inquinante.

Si invitano i cittadini ad utilizzare tale mezzo anche per segnalare eventuali anomalie o quant’altro contribuisca a migliorare e proteggere la qualità del nostro mare e salvaguardare la salute dei bagnanti.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità