Home » Covid-19: nuove regole da gennaio 2023. Cosa cambia per positivi e non

Covid-19: nuove regole da gennaio 2023. Cosa cambia per positivi e non

Covid-19. Nonostante l’aggravarsi della situazione in Cina, dal 1° gennaio il Ministero della Salute ha emanato nuove regole per l’isolamento dei positivi. Vediamo quali sono.

di Melania Sorbera

Covid-19: nuove regole per i positivi. La società britannica di analisi mediche Airfinity ha stimato 11mila decessi e 1,8 milioni di contagi al giorno per il Covid-19, in Cina.

Nonostante questo il professore Alberto Mantovani, tra gli scienziati italiani più importanti nel campo medico, direttore scientifico dell’Istituto Humanitas di Rozzano, dalle pagine di Repubblica online, dichiara:

Le stime epidemiologiche indipendenti non sono coerenti con quello che viene dichiarato da quel Paese. Tutta la comunità scientifica pensa che non siano credibili, ad esempio, i dati di mortalità che vengono diffusi. IIl punto è che i loro vaccini sono meno efficaci. Una nostra ricerca, coordinata da Maria Rescigno, ha valutato 7 vaccini in quattro Paesi diversi. Quelli cinesi testati nello studio non hanno la stessa capacità di indurre gli anticorpi di quelli basati sull’Rna messaggero“.

Proprio grazie alla protezione dei vaccini, invece, in Italia, e per merito di un avanzamento importante delle cure, con i primi farmaci ormai in commercio da mesi per i casi più a rischio la situazione è migliorata.

 

I DATI DEL MINISTERO DELLA SALUTE SU COVID-19

Secondo l’analisi dei dati relativi al periodo 12–18 dicembre 2022 e del periodo 16–22 dicembre 2022 sulla base dei dati aggregati raccolti dal Ministero della Salute, si conferma il trend in diminuzione dell’incidenza di nuovi casi di infezione, pari a 270 per 100mila abitanti.

Al momento resta contenuto l’impatto sugli ospedali, con tassi di occupazione dei posti letto in diminuzione nelle aree mediche, al 14,1%, mentre è stabile in terapia intensiva, al 3,7%.

Dall’ultima indagine sulla prevalenza e distribuzione delle varianti condotta il 13 dicembre 2022 dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler, è emerso che la variante Omicron rimane ampiamente predominante, con una prevalenza a livello nazionale pari al 90,6%.

 

NUOVE REGOLE SULL’ISOLAMENTO DEI POSITIVI

Sulla base di queste stime sono state redatte le nuove regole sull’isolamento dovuto al contagio del Covid-19:

per i casi che sono sempre stati asintomatici e per coloro che non presentano comunque sintomi da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni dal primo test positivo o dalla comparsa dei sintomi, a prescindere dall’effettuazione del test antigenico o molecolare;
 per chi è asintomatico l’isolamento potrà terminare anche prima dei 5 giorni qualora un test antigenico o molecolare effettuato presso struttura sanitaria/farmacia risulti negativo;
 soggetti immunodepressi, l’isolamento potrà terminare dopo un periodo minimo di 5 giorni, ma sempre necessariamente a seguito di un test antigenico o molecolare con risultato negativo;
 operatori sanitari, se asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento può terminare non appena un test antigenico o molecolare risulti negativo.

 

REGOLE PER CHI ARRIVA DALLA CINA

Regole speciali sono state stabilite dal Ministro della Salute Orazio Schillaci per i cittadini che abbiano fatto ingresso in Italia dalla Cina nei 7 giorni precedenti il primo tampone positivo.

Queste potranno terminare l’isolamento dopo un periodo minimo di 5 giorni dal primo test positivo se sono asintomatici da almeno 2 giorni e negativi a un tampone molecolare o rapido.

 

Quando è ancora obbligatoria la mascherina?

Al termine dell’isolamento, per tutti i casi resta obbligatorio comunque l’uso della mascherina di tipo FFP2 fino al 10° giorno dall’inizio dei sintomi o, per gli asintomatici, dal primo test positivo.

 

Cosa succede invece ai contatti stretti di persone positive al Covid?

Per loro continua ad applicarsi il cosiddetto regime dell’autosorveglianza, durante il quale è obbligatorio indossare la mascherina di tipo FFP2 al chiuso o in presenza di assembramenti fino al 5° giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità