Fisioterapisti Roma, Covid: in attesa dose vaccini i colleghi si sono contagiati

Inviata, nei giorni scorsi, una lettera all’Assessore alla Sanità della Regione Lazio e alle Asl di Roma per sollecitare la vaccinazione dei fisioterapisti che non operano nel pubblico

Roma, 29 Marzo 2021

L’Ordine Tsrm Pstrp di Roma e provincia e la Commissione d’Albo dei Fisioterapisti di Roma e provincia hanno inviato una lettera all’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, e a tutti i dg delle Asl di Roma per sollecitare la vaccinazione dei fisioterapisti che non operano nel pubblico. Si parla di 3.000 professionisti iscritti nelle liste richieste dalla Regione. Che si occupano di circa 50.000 assistiti, pazienti fragili.

Su Roma e provincia – ha dichiarato Luca Conciatori, vice presidente della Commissione d’Albo di Roma e provincia – abbiamo circa 7.300 fisioterapisti, e di questi almeno 3.000 hanno fatto richiesta di vaccinazione. Alcuni sono stati contattati e hanno iniziato a ricevere la prima dose, ma tanti non hanno neppure avuto un appuntamento. Questi numeri dimostrano come alcune figure professionali sono rimaste indietro, e secondo noi non è giusto verso i nostri colleghi e verso i pazienti“.

Nel pubblico i fisioterapisti “sono stati vaccinati”, anche perché “è un lavoro estremamente a contatto con gli assistiti – ha continuato Conciatori ma il fatto che ad aprile tanti colleghi, liberi professionisti, siano ancora in attesa è preoccupante”. E qualcuno è già stato contagiato: “Purtroppo – ha sottolineato Conciatori – riceviamo anche mail di richiesta di supporto da colleghi che in questi mesi sono stati contagiati. Un contagio che si poteva evitare vista la richiesta di vaccinazione fatta tra fine gennaio e inizio febbraio…“.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità