Kite, società del gruppo Gilead, presenta gli ultimi progressi scientifici nel campo delle neoplasie ematologiche durante il 3° European CAR T-cell Meeting (Meeting Europeo sulle Terapie cellulari CAR-T)

5 Febbraio 2021

Siamo orgogliosi di sostenere il terzo European CAR T-cell Meeting con presentazioni che includono i primi dati a quattro anni in assoluto del nostro studio registrativo ZUMA-1, i quali dimostrano la potenziale sopravvivenza a lungo termine nel linfoma diffuso a grandi cellule B recidivante/refrattario, così come i dati del nostro studio clinico registrativo ZUMA-2 sul linfoma a cellule mantellari recidivante/refrattario”, ha dichiarato Dick Sundh, Vice President, Head of Australia, Canada and Europe (ACE) presso Kite. “Con questi dati continuiamo a compiere ogni sforzo per affrontare il bisogno insoddisfatto dei pazienti con neoplasie ematologiche difficili da trattare”.

 

ZUMA-1: axicabtagene ciloleucel

Saranno presentati i risultati aggiornati sulla sopravvivenza globale a quattro anni dello studio registrativo ZUMA-1 con axicabtagene ciloleucel in pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivante/refrattario.

 

ZUMA-2: cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19

Verranno presentate analisi aggiornate di efficacia, sicurezza e farmacologia per i risultati del follow-up a un anno dello studio ZUMA-2, che valuta le cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19 nel linfoma a cellule mantellari recidivante/refrattario.

   

Gli abstract pubblicati durante il meeting* includeranno:

Study Name: Area of Focus and Primary Author Abstract Title
Poster Presentations
ZUMA-1:
Linfoma diffuso a grandi cellule B
Caron Jacobson, MD et al.
P012 – ID054
Long-Term Survival and Gradual Recovery of B Cells in Patients With Refractory Large B Cell Lymphoma Treated With Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel)
Sopravvivenza a lungo termine e recupero graduale delle cellule B nei pazienti con linfoma a grandi cellule B refrattario trattati con axicabtagene ciloleucel (Axi-Cel)
ZUMA-1:
Linfoma diffuso a grandi cellule B
Olalekan O. Oluwole, MD et al.
Prophylactic Steroid Use with Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) in Patients (Pts) with Relapsed/Refractory Large B Cell Lymphoma (R/R LBCL)
P011 – ID046Uso profilattico di steroidi con Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) in pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivante/refrattario (LBCL R/R)
ZUMA-2:
Linfoma a cellule mantellari 
Michael Wang, MD et al.
P006 – ID058
Pharmacological Profile and Clinical Outcomes of KTE-X19 by Prior Bruton Tyrosine Kinase Inhibitors (BTKi) Exposure or Mantle Cell Lymphoma (MCL) Morphology in Patients With Relapsed/Refractory (R/R) MCL in the ZUMA-2 Trial
Profilo farmacologico e risultati clinici di KTE-X19 per precedente esposizione a inibitori della tirosin chinasi di Bruton (BTKi) o morfologia del linfoma a cellule mantellari in pazienti con linfoma a cellule mantellari recidivante/refrattario (R/R) nello studio ZUMA-2
ZUMA-2:
Linfoma a cellule mantellari 
Michael Wang, MD et al. 
P013 – ID060
One-Year Follow-Up of ZUMA-2, the Multicenter, Registrational Study of KTE-X19 in Patients With Relapsed/Refractory Mantle Cell Lymphoma
Follow-up a un anno di ZUMA-2, lo studio registrativo multicentrico con KTE-X19 in pazienti con linfoma a cellule mantellari recidivante/refrattario
ZUMA-4:
Leucemia linfoblastica acuta e Linfoma non Hodgkin
Alan S. Wayne, MD et al.
P068 – ID063
ZUMA-4 TiP (Trial in Progress): A Phase 1/2 Multicenter Study of KTE-X19 in Pediatric and Adolescent Patients With Relapsed/Refractory B Cell Acute Lymphoblastic Leukemia or Non-Hodgkin Lymphoma
ZUMA-4 TiP (Trial in Progress, studio in corso): uno studio multicentrico di fase I/II con KTE-X19 in pazienti pediatrici e adolescenti con leucemia linfoblastica acuta a cellule B recidivante/refrattaria o linfoma non Hodgkin
ZUMA-5:
Linfoma non Hodgkin
Caron Jacobson, MD et al.
P004 – ID061 
Primary Analysis of ZUMA-5: A Phase 2 Study of Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) in Patients With Relapsed/Refractory (R/R) Indolent Non-Hodgkin Lymphoma (iNHL)
Analisi primaria di ZUMA-5: uno studio di fase II con axicabtagene ciloleucel (Axi-Cel) in pazienti con linfoma non Hodgkin indolente (iNHL) recidivante/refrattario
ZUMA-5:
Linfoma non Hodgkin
Julio C. Chavez, MD et al. 
P009 – ID059
Retreatment With Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) in Patients With Relapsed/Refractory Indolent Non-Hodgkin Lymphoma in ZUMA-5
Ritrattamento con axicabtagene ciloleucel (Axi-Cel) in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente recidivante/refrattario nello studio clinico Zuma-5
ZUMA-12:
Linfoma a grandi cellule B
Sattva S. Neelapu, MD et al. 
P002 – ID048
Interim Analysis of ZUMA-12: A Phase 2 Study of Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) as First-Line Therapy in Patients (Pts) with High-Risk Large B Cell Lymphoma (LBCL)
Analisi intermedia di ZUMA-12: uno studio di fase II con axicabtagene ciloleucel (Axi-Cel) come terapia di prima linea in pazienti con linfoma a grandi cellule B (LBCL) ad alto rischio
ZUMA-19:
Linfoma a grandi cellule B a
Saad J. Kenderian, MB, ChB et al
P059 – ID056
ZUMA-19 TiP (Trial in Progress): A Phase 1/2 Multicenter Study of Lenzilumab Use with Axicabtagene Ciloleucel (Axi-Cel) in Patients (Pts) With Relapsed or Refractory Large B Cell Lymphoma (R/R LBCL)
ZUMA-19 TiP (Trial in Progress, studio in corso): uno studio multicentrico di fase I/II sull’uso di lenzilumab con axicabtagene ciloleucel (Axi-Cel) in pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivante o refrattario (LBCL R/R)

Per ulteriori informazioni visitare https://www.ebmt.org/events/3rd-european-car-t-cell-meeting-virtual.

 

axicabtagene ciloleucel

Nell’agosto 2018 axicabtagene ciloleucel, una terapia recettore antigenico chimerico delle cellule T (CAR-T), ha ricevuto l’Autorizzazione all’Immissione in Commercio europea per il trattamento di pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) recidivante o refrattario e con linfoma a grandi cellule B mediastinico primario (PMBCL) dopo due o più linee di terapia sistemica.[1]

 

Cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19 di Kite

Le cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19 (note in precedenza come KTE-X19) sono una terapia con recettore antigenico chimerico dell’antigene (CAR, chimeric antigen receptor) delle cellule T.[2]

Nel dicembre 2020 la Commissione Europea ha concesso l’Autorizzazione all’Immissione in Commercio condizionale per le cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19, la prima terapia CAR-T approvata in Europa per pazienti adulti con linfoma a cellule mantellari recidivante o refrattario dopo due o più linee di terapia sistemica, incluso un inibitore della tirosin chinasi di Bruton (BTK, Bruton’s tyrosine kinase).[3]

 

Lo studio clinico ZUMA-1

Tuttora in corso, ZUMA-1 è uno studio registrativo di fase I/II a singolo braccio, in aperto, che valuta la sicurezza e l’efficacia di axicabtagene ciloleucel – una terapia con recettore antigenico chimerico dell’antigene (CAR, chimeric antigen receptor) delle cellule Tin pazienti adulti con linfomi non Hodgkin (NHL) aggressivi refrattari.

 

Lo studio clinico ZUMA-2 

ZUMA-2 è uno studio registrativo multinazionale, a braccio singolo, di fase II, in aperto, che ha arruolato 74 pazienti adulti con linfoma a cellule mantellari recidivante o refrattario che avevano precedentemente ricevuto chemioterapia contenente antraciclina o bendamustina, una terapia con anticorpi anti-CD20 e un inibitore BTK (ibrutinib o acalabrutinib). Le cellule CD3+ autologhe trasdotte anti-CD19 sono state prodotte per 71 pazienti, e sono state somministrate a 68 di questi. L’endpoint primario era il tasso di risposta oggettiva (ORR, objective response rate) secondo la classificazione di Lugano (2014), definito come il tasso combinato di CR e risposte parziali, come valutato da un comitato di revisione radiologica indipendente (IRRC, Independent Radiologic Review Committee).[2]

 

Kite 

Kite, una società del gruppo Gilead, è un’azienda biofarmaceutica con sede a Santa Monica (California), con operazioni commerciali e produttive in Nordamerica e in Europa. Kite è impegnata nello sviluppo di immunoterapie oncologiche innovative. La sua attenzione è focalizzata sulle terapie cellulari ingegnerizzate con recettore antigenico chimerico delle cellule T (CAR-T). 

 

Informazioni su Gilead Sciences

Gilead Sciences è una società biofarmaceutica basata sulla ricerca e impegnata nella scoperta, sviluppo e commercializzazione di farmaci innovativi per patologie molto gravi. Le aree terapeutiche sulle quali ci concentriamo comprendono HIV/AIDS, malattie epatiche, ematologia e oncologia, malattie infiammatorie e respiratorie. Gilead è presente da 20 anni in Italia e collabora attivamente con i partner istituzionali, scientifici, accademici, industriali e delle comunità locali per sviluppare e rendere disponibili le terapie ai pazienti italiani.


[1] European Medicines Agency. axicabtagene ciloleucel SPC. Disponibile all’indirizzo: https://www.ema.europa.eu/documents/product-information/yescarta-epar-product-information_en.pdf. Ultimo accesso febbraio 2021.

[2] Wang M, Munoz J, Goy A, et al. KTE-X19 CAR T-Cell Therapy in Relapsed or Refractory Mantle-Cell Lymphoma. N Engl J Med. 2020;382:1331-1342.

[3] European Medicines Agency. autologous anti-CD19-transduced CD3+ cells SPC. Disponibile all’indirizzo: https://www.ema.europa.eu/en/documents/product-information/tecartus-epar-product-information_en.pdf. Ultimo accesso febbraio 2021.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
nome-foto
Pubblicità