Il Policlinico di Palermo sarà finalmente dotato del complesso ospedaliero di emergenza. Pronto soccorso, terapia intensiva, sale operatorie ed emodinamica completeranno la struttura dell’Università.

Palermo, 11 Marzo 2021

Il Policlinico di Palermo sarà finalmente dotato del complesso ospedaliero di emergenza. Pronto soccorso, terapia intensiva, sale operatorie ed emodinamica completeranno la struttura dell’Università, grazie all’intervento avviato dal Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in qualità di commissario delegato per l’emergenza Covid-19. Stamane il governatore – assieme all’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, al rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari, al commissario straordinario del Policlinico Alessandro Caltagirone e al soggetto attuatore del Piano di potenziamento delle rete ospedaliera siciliana Salvatore D’Urso – ha effettuato un sopralluogo nel cantiere, già avviato, i cui lavori procedono a tempo di record e si concluderanno a giugno.

«Con la consegna del complesso di emergenza – ha detto Musumeci colmeremo una carenza strutturale storica del Policlinico di Palermo che potrà cosi allinearsi ai principali complessi ospedalieri nazionali, valorizzando ulteriormente  professionalità e potenzialità dell”Università. Il Piano di potenziamento delle strutture sanitarie siciliane – ha aggiunto – procede speditamente e il nostro obiettivo è dare alla Sicilia 700 nuovi posti di terapia intensiva, riconfigurando 27 Pronto soccorso che saranno dotati di percorsi separati per i pazienti sospetti Covid».

A oggi la Sicilia è la prima regione d’Italia nell’avanzamento del programma di riqualificazione della rete ospedaliera con un indice di attivazione reale del 30 per cento dei 79 cantieri previsti. I lavori del complesso di emergenza dl Policlinico – realizzati con due diversi appalti da 3,145 e 1,379 milioni di euro – fanno parte del Piano di spesa da 240 milioni di euro varato dalla Struttura commissariale guidata dal generale Francesco Figliuolo, co-finanziato dall’Assessorato regionale alla Salute. L’avvio delle attività della struttura di gestione, affidata a Salvatore D’Urso, risale al 15 ottobre 2020.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità