Policlinico Giaccone: più responsabilità per il pieno recupero delle attività e una maggiore produzione

Sono alcuni degli aspetti messi in evidenza dal Commissario Straordinario dell’AOU Policlinico P. Giaccone di Palermo in occasione di un incontro promosso per illustrare il nuovo assetto organizzativo e definire gli obiettivi che l’azienda ospedaliera universitaria punta a perseguire.

Palermo, 27 Marzo 2021

Rilanciare il Policlinico Paolo Giaccone e soprattutto favorire una nuova ripresa delle attività migliorando i servizi e le possibilità di accesso.

Sono solo alcuni degli aspetti messi in evidenza ieri dal Commissario Straordinario dell’AOU Policlinico P. Giaccone Alessandro Caltagirone in occasione di un incontro promosso per illustrare il nuovo assetto organizzativo e definire gli obiettivi che l’azienda ospedaliera universitaria punta a perseguire. Un’occasione durante la quale sono state presentate alcune delle strutture previste nel nuovo atto aziendale.

Il Commissario Straordinario – alla presenza dei responsabili delle nuove strutture –  ha richiamato l’attenzione sull’importanza che questa azione riveste per il presente, ma soprattutto per il futuro. “Gli incarichi assegnati – ha sottolineato – non rappresentano un premio, ma un richiamo alla consapevolezza sugli impegni da assumere: ciò significa che non vi potrà essere più  incertezza sui ruoli e, soprattutto, sulle responsabilità”.

Una giornata significativa – ha evidenziato il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo Fabrizio Micari che rappresenta una ulteriore dimostrazione del deciso cambio di passo impresso in questi mesi dalla nostra Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Paolo Giaccone”. Un’accelerazione che ha riguardato più ambiti di attività: Dall’aspetto strutturale, con il completamento e lo sviluppo di importanti lavori, a questo nuovo assetto organizzativo che definisce e valorizza il ruolo dell’AOU quale azienda ospedaliera che racchiude le importanti funzioni di assistenza, didattica e ricerca”.

Presente all’incontro anche il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Prof. Marcello Ciaccio il quale ha sottolineato come il Policlinico sia un ospedale con peculiarità che altre realtà non hanno, determinate da questa integrazione indissolubile tra assistenza, didattica e ricerca. La definizione del nuovo atto aziendale è il risultato di una condivisione portata avanti in sinergia e getta le basi per un una prospettiva di rilancio e sviluppo.

Il prossimo step sarà adesso l’assegnazione degli obiettivi di budget. L’obiettivo è quello di favorire un maggiore sviluppo delle attività per incrementare la produttività ospedaliera, valore condizionato fortemente nel corso dell’ultimo anno  dalla pandemia in corso.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *