Varese: presentati i progetti per Nursing Now, programma mondiale per valorizzare la figura dell’infermiere

La campagna, volta a migliorare il profilo e lo status dell’assistenza infermieristica in tutto il mondo, è condotta in collaborazione con il Consiglio internazionale degli infermieri e ha il supporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. La DAPSS ha voluto che ASST Sette Laghi vi partecipasse, con il coordinamento scientifico alla Dott.ssa Cecilia Sironi, Coordinatore dell’Area Formazione di Base della DAPSS.

Varese, 18 Maggio 2021

“Non stancatevi mai di fare rumore positivo, di far sentire che noi ci siamo, che ASST Sette Laghi c’è!”.

E’ un’esortazione piena di entusiasmo quella che la Dott.ssa Rita Patrizia Tomasin, Direttore del DAPSS (Direzione Assistenziale delle Professioni Sanitarie e Sociali), rivolge ai giovani infermieri e ostetriche riuniti questa mattina, chi in presenza, chi in in collegamento, per la presentazione dei progetti del Nightingale Challenge che partecipano a Nursing Now, il programma mondiale per valorizzare la figura dell’infermiere.

Si tratta di una campagna globale volta a migliorare il profilo e lo status dell’assistenza infermieristica in tutto il mondo cercando di responsabilizzare gli operatori sanitari, aumentare la consapevolezza del proprio ruolo e consentire ad essi di collocarsi al cuore delle sfide sanitarie del XXI° secolo con l’obiettivo di garantire a tutti nel mondo parità di accesso all’assistenza sanitaria. Lanciata a febbraio 2018, la campagna triennale è condotta in collaborazione con il Consiglio internazionale degli infermieri e ha il supporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. La DAPSS ha voluto che ASST Sette Laghi vi partecipasse, con il coordinamento scientifico alla Dott.ssa Cecilia Sironi, Coordinatore dell’Area Formazione di Base della DAPSS.

Un’organizzazione funziona bene se le persone che la compongono valgono – ha continuato Tomasin – E noi sappiamo di poter contare non solo su grandi professionisti, ma su donne e uomini di valore, come testimoniano ogni giorno le parole dei nostri pazienti. In Direzione possiamo creare i migliori percorsi organizzativi, ma a brillare siete voi, che li riempite di contenuti e passione!“. 

A complimentarsi con i 21 giovani partecipanti, 15 infermieri e 6 ostetriche, che da ottobre hanno lavorato ai progetti (di seguito sintetizzati), sono intervenuti anche il Direttore generale dell’ASST dei Sette Laghi Gianni Bonelli e il Direttore SocioSanitario Ivan Alessandro Mazzoleni.

La vostra esperienza è un patrimonio per l’Azienda e per l’intera collettività – ha sottolineato il primo – e per questo merita di essere valorizzata. Questi progetti sono una manifestazione della vostra competenza e intraprendenza, ma anche della propensione all’innovazione che c’è in questa Azienda e che abbiamo deciso di porre al centro della nostra strategia“.

Far crescere in termini di autonomia il personale infermieristico e ostetrico non è solo una nostra priorità, è una necessità. Basti pensare ai temi dell’infermiere di famiglia e comunità e a tutto l’ambito dell’assistenza territoriale, che come Direttore SocioSanitario mi coinvolge direttamente – ha tenuto a ricordare Mazzoleni – Grazie anche alla sinergia con l’Università dell’Insubria siamo sul pezzo, pronti a mettere a frutto le vostre competenze e a costruire reti per rispondere sempre più e sempre meglio alle crescenti esigenze dei nostri pazienti“.

I progetti presentati nell’ambito del programma “Nursing now, essere infermieri e ostetriche leader in ambito clinico”.

1. L’utilizzo di schede per monitorare la contenzione meccanica.  
Gandelli Valentina

2. L’utilizzo dell’ecografia infermieristica a supporto della pratica assistenziale.  
Giulia Monti

3. Uno sguardo vale più di 1000 parole Le politiche di visita in Terapia Intensiva ai tempi del Covid-19. 
Valentina Bettagno

4. Gestione della persona nella fase pre-operatoria in day surgery: riduzione dello stato d’ansia pre-operatoria.  
Zorzan Elisabetta

5. Come migliorare l’aderenza terapeutica negli adolescenti HIV positivi di nuovo riscontro. 
Selene Andreotti, Francesca Tumminello

6. Attivazione di follow- up telefonico per ridurre e prevenire le complicanze derivanti dalla somministrazione di chemioterapici, nei pazienti pediatrici, presso il day hospital onco-ematologico, H. Filippo Del Ponte, Varese. 
Sepe Margherita, Caputo Stefania

7. Assistenza infermieristica al bambino e adolescente …La presa in cura del bambino – adolescente affetto da patologia neurocomportamentale. 
Girardi Concettina, Moccia Giovanna

8. «Thinking healthy» Pensare positivo, un modello emergente per la prevenzione della depressione perinatale.  
Simona Nigro

9. Gestione clinica unificata della Banca del Latte Umano Donato. Implementazione ed informazione. 
Laura Perrone, Silvia Vavassori

10. “La gestione dell’ambulatorio del basso rischio ostetrico (BRO): linee di indirizzo e azione per il personale ostetrico”  
Orgida Rucaj

11. Allattamento 360° Progetto per l’unificazione di conoscenze e competenze all’interno del Punto Nascita di Tradate.  
Alessandra Pavanello, Sara Libralato e Irene Molinari

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *