ZEISS, disturbi visivi nei bambini: vi siete accorti di qualcosa di insolito nel comportamento visivo dei vostri figli?

Segnali importanti a cui prestare attenzione per capire se il vostro bambino sta sviluppando un difetto visivo e piccoli giochi per “stuzzicare” la vista dei bambini: i consigli di ZEISS


Castiglione Olona (VA), 30 Luglio 2020

I bambini, come gli adulti, ricevono quasi l’80% delle proprie informazioni tramite la vista. In genere, però, i bambini più piccoli non si rendono conto che dovrebbero vedere meglio di quanto in realtà facciano ed è per questo che l’attenzione dei genitori e delle persone vicine diventa fondamentale.

Se solitamente la frenesia della vita quotidiana non permette ai genitori di seguire così attentamente la vita quotidiana dei propri figli, lo smart working sta dando la possibilità di passare maggior tempo insieme ai propri figli e di accorgersi magari di comportamenti “meno visibili” in precedenza.

Per quanto riguarda i difetti visivi nei bambini, ZEISS ricorda che la diagnosi precoce è importante e per questo ha elaborato una serie di importanti segnali a cui prestare attenzione per capire se il proprio bambino sta sviluppando un difetto visivo e più specificatamente la miopia. Questi sono alcuni:

  • incrocia gli occhi o continua a inclinare la testa da un lato
  • non ha alcuna reazione alla luce
  • strizza in maniera eccessiva o frequentemente gli occhi
  • si strofina di frequente degli occhi
  • ha difficoltà nel mettere a fuoco o a rivolgere lo sguardo oltre gli oggetti vicini
  • inciampa e cade di frequente
  • non ha voglia di leggere
  • prende voti bassi a scuola o fa fatica a riportare i compiti scritti alla lavagna

Da sempre attenta al benessere visivo anche dei bambini, ZEISS suggerisce anche alcuni piccoli giochi visivi da fare insieme ai più piccoli:

“Guarda attentamente!”: si può giocare da 3 giocatori in su. In una stanza, l’adulto chiede ai bambini di guardarsi reciprocamente osservando con molta attenzione. Dopo cinque minuti, sceglie un bambino e gli chiede di lasciare la stanza e copre un altro bambino con una coperta o un lenzuolo, lasciando visibile solo la testa. Al bambino che è uscito gli viene chiesto di rientrare e di descrivere il più precisamente possibile i vestiti sotto la coperta; un punto per ogni descrizione corretta. Al turno successivo, si possono cambiare i vestiti ai bambini oppure far indossare altri accessori.

“Io Io vedo e tu no”: per questo gioco, serve un binocolo fatto in casa. La soluzione migliore è realizzarlo con due rotoli di carta igienica. Il ponte nasale al centro può essere fatto con un pezzo di cartone o una scatola di fiammiferi vuota, per esempio. Per questo gioco sono necessarie almeno 2 persone. Per giocare bisogna disporre diversi oggetti, come giocattoli, scarpe o qualcosa di simile tutti insieme in un mucchio in mezzo alla stanza e chiedere a uno dei bambini di guardare attraverso il “binocolo” il mucchio di oggetti. Il bambino inizia a descrivere uno degli oggetti. Il primo bambino che indovina correttamente di quale oggetto si tratta, vince il turno e prende a sua volta il binocolo.

“Spaghetti”: per questo gioco sono necessari 10 lunghi pezzi di spago dello stesso colore (per esempio, differenti tipi di filo di lana o nastri regalo). Per prima cosa, è importante mischiare per bene gli spaghetti e, successivamente, chiedere a uno dei bambini di individuare i due pezzi di spago dello stesso colore dal mucchio di spaghetti.

Ogni qualvolta si notano dei comportamenti insoliti è importante rivolgersi al pediatra che può consigliare una visita oculistica: per quanto possa sembrare strano, non è mai troppo presto per far esaminare gli occhi del proprio bambino.

 

Informazioni su ZEISS

ZEISS è un gruppo tecnologico leader a livello mondiale nei settori dell’ottica e dell’optoelettronica. Nell’anno fiscale 2018/19 il Gruppo ZEISS, ha registrato un fatturato di oltre 6,4 miliardi di Euro nei suoi quattro segmenti: Semiconductor Manufacturing Technology, Industrial Quality & Research, Medical Technology e Consumer Markets (dati aggiornati al 30 settembre 2019).

ZEISS sviluppa, produce e distribuisce soluzioni innovative per la metrologia industriale e la garanzia di qualità, per i microscopi usati nelle scienze biologiche e nella ricerca sui materiali e per le tecnologie medicali dedicate alla diagnosi e al trattamento delle malattie nelle specializzazioni di oftalmologia e microchirurgia. Il nome ZEISS è conosciuto nel mondo anche come sinonimo di litografia ottica, strumento usato dall’industria dei chip per la produzione di semiconduttori. La domanda di prodotti a marchio ZEISS quali lenti per occhiali da vista, lenti per foto e videocamere e binoculari è in crescita.

Grazie a un portfolio in linea con le future aree di sviluppo (quali digitalizzazione, sanità e Smart Production) e grazie a un brand forte, ZEISS sta costruendo un futuro che va oltre i settori dell’ottica e dell’optoelettronica. I considerevoli e sostenibili investimenti dell’azienda in ricerca e sviluppo sono la base del successo della continua espansione della leadership di ZEISS nella tecnologia e sul mercato.

Con oltre 31.000 dipendenti, il Gruppo ZEISS è presente in quasi 50 Paesi con circa 60 centri di vendita e assistenza in tutto il mondo, oltre a 30 stabilimenti di produzione e 25 centri di ricerca e sviluppo. La sede centrale dell’azienda, fondata nel 1846 a Jena, si trova oggi a Oberkochen, in Germania. Carl Zeiss Foundation, una delle più grandi fondazioni tedesche dedicate alla promozione della scienza, è il proprietario unico della holding Carl Zeiss SpA.

Per maggiori informazioni: www.zeiss.it

 

Informazioni su ZEISS Vision Care

ZEISS Vision Care è uno dei leader a livello mondiale nella produzione di lenti per occhiali da vista e strumenti per l’ottica oftalmica. Insieme alla divisione ZEISS Consumer Products, appartiene all’area di business denominata “Consumer Markets”, che sviluppa e produce strumenti e soluzioni per l’intera catena di valore dell’ottica oftalmica, che vengono commercializzati in tutto il mondo con il marchio ZEISS.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *