CRT Sicilia: donazione di organi all’Ospedale Giglio di Cefalù

Ospedale Giglio di Cefalù
Prelevati cuore, polmone, fegato e reni da un uomo di 54 anni

Palermo, 30 Aprile 2020

Nuovo prelievo multiorgano all’Ospedale Giglio di Cefalù. A donare è stato un uomo di 54 anni. Il prelievo degli organi – cuore, polmone, fegato e reni – guidato dal CRT Operativo diretto da Bruna Piazza, con la collaborazione dell’anestesia del “Giglio” Agnese Barcia, è stato eseguito da due equipe dell’Ismett coadiuvate dal responsabile dell’anestesia e rianimazione del “Giglio” Giovanni Malta, dall’anestesista Marco La Bianca, dalla strumentista Graziella Di Salvo, dall’infermiera di anestesia Irene Barca e dall’operatore socio sanitario Luciano Rizzo. Durante la procedura sono intervenuti anche gli urologi del “Giglio” Salvino Biancorosso e Giuseppe Coraci. “C’è stata una piena sinergia tra l’equipe del Giglio con i colleghi dell’Ismett – afferma l’anestesista Giovanni Maltaper portare a termine un importante intervento che ha consentito a cinque riceventi una miglior qualità di vita”. 

Il Presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano, aggiunge: “E’ stato un evento straordinario per il nostro ospedale e ringrazio tutti nostri operatori del blocco operatorio per l’impegno e la professionalità mostrata. Il mio pensiero e quello della Fondazione Giglio va alla famiglia del paziente per il nobile gesto di generosità”.   

Il Coordinatore regionale del CRT, Giorgio Battaglia, commenta: “Nonostante i limiti derivanti dall’emergenza Covid 19, il sistema delle donazioni e dei trapianti continua a funzionare. Per una vita che cessa un’altra rinasce, è l’effetto straordinario di un sistema sanitario che continua la propria attività con dedizione e altruismo”.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *