Sono sempre più numerosi gli studi che in Italia e nel resto del mondo hanno dimostrato come uno stato di infiammazione persistente sia associato sia a malattie psichiatriche che neurodegenerative. Dalla depressione alla schizofrenia; dai disturbi dello spettro autistico a quello da deficit di attenzione/iperattività (ADHD); dalla malattia di Alzheimer al morbo di Parkinson.

In quest’ambito, di particolare rilevanza sono gli ultimi sviluppi nel campo della ricerca relativi alla correlazione tra infezioni virali durante la gravidanza e il rischio di sviluppo di malattie psichiatriche nei figli. Patologie che solitamente vengono diagnosticate nella prima infanzia, come l’autismo, o in tarda adolescenza, come la schizofrenia. Come spiega il Prof. Marco Pistis, Professore Ordinario di Farmacologia all’Università di Cagliari e membro del Consiglio Direttivo SIF – Società Italiana di Farmacologia.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità