IFO: siglato accordo con Centro Oncologico di San Pietroburgo

Un accordo per migliorare la qualità della ricerca scientifica e sviluppare nuove strategie cliniche

Roma, 10 Dicembre 2018

E’ stato appena siglato l’accordo tra IFO Regina Elena e il St. Petersburg Clinical Research and Practical Center for Specialized Types of Medical Care (Oncologic), per migliorare la qualità e la competitività della ricerca scientifica e della formazione professionale e sviluppare nuove strategie cliniche per il trattamento dei pazienti oncologici.

La firma a conclusione di una riunione per approfondire le reciproche attività di ricerca e di assistenza. Erano presenti all’incontro il Direttore del Centro di Oncologia Clinica russo Vladimir Moiseenko, il vice direttore per il lavoro organizzativo e metodico Svetlana Grigoriev, il Direttore Generale IFO Francesco Ripa Di Meana, il Direttore Scientifico del Regina Elena Gennaro Ciliberto e i Direttori di Unità Operative tra cui Roberto BiaginiFrancesco Cognetti e Giovanni Blandino.

La delegazione russa ha visitato con molto interesse alcuni reparti dell’Istituto, il blocco operatorio, i laboratori di ricerca sperimentale e le biobanche dei tessuti e dei liquidi biologici.

Gli interessi scientifici dei russi, in campo oncologico, abbracciano un’ampia gamma di temi, dalla progettazione di nuove tecnologie fino alle più avanzate sperimentazioni molecolari e biologiche, dalla ricerca interdisciplinare tra  fisica, biotecnologie, medicina, farmacologia alle tecnologie del genoma, del proteoma e del postgenoma. Sono inoltre impegnati su progetti di ricerca bioinformatici e di terapia cellulare.

Il Direttore Moiseenko ha sottolineato il grande interesse sul piano della formazione dei giovani con l’obiettivo di ottenere personale qualificato per la cura delle patologie neoplastiche.

A febbraio scorso i chirurghi toracici del Regina Elena sono stati ospiti del Centro di oncologia clinica di San Pietroburgo e hanno potuto  osservare in modo diretto le loro attività. Il prossimo passo sarà tornare in Russia per definire i campi specifici di collaborazione.

Siamo soddisfatti di questo scambio scientifico Italia-Russia –sottolineano Francesco Ripa di Meana e Gennaro Ciliberto – E’ storicamente negli obiettivi dell’IFO stipulare accordi di collaborazione proficue con istituzioni internazionali, per sviluppare e trasferire competenze in un’ottica di rete e di eccellenza.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità