Il dolore pelvico cronico: quando la patologia mina la vita delle giovani donne

Lo Staff del Centro
Un nuovo Centro di cura specialistico e mutidisciplinare all’Ospedale San Carlo

Milano, 12 Marzo 2019 

Il dolore pelvico cronico femminile è una condizione fortemente debilitante che altera la qualità di vita delle donne. Questa patologia rappresenta una problematica silenziosa ma molto diffusa; secondo le statistiche colpisce dal 2 al 25 % della popolazione femminile tra i 18 e i 50 anni, è la causa del 12% delle isterectomie e più del 40% delle laparoscopie diagnostiche e rappresenta la causa del 10-40% di tutte le visite ginecologiche con un grande impatto sulle spese sanitarie.

Per le caratteristiche di insorgenza e localizzazione del dolore talvolta legate alla ciclicità mestruale spesso si indagano cause di tipo prettamente ginecologico ma non sempre è questo il problema.

Proprio per questi motivi e per l’attenzione e la sensibilità che l’ASST Santi Paolo e Carlo ha da sempre nei confronti della popolazione femminile (ONDA ha assegnato 3 Bollini Rosa anche nel 2019) mette in campo un Centro per la cura delle pazienti affette da dolore pelvico cronico di diversa eziologia. Caratteristica peculiare è la collaborazione multidisciplinare di un’équipe di esperti ginecologi, urologi, chirurghi e radiologi, al fine di intercettare correttamente la patologia e portare cura e benefici alle donne che soffrono di questo particolare dolore cronico.

Il Centro, istituito presso il Presidio Ospedale San Carlo di Milano, sarà diretto dalla Dr.ssa Claudia Capuzzello con l’ausilio del Dr. Luca Calzolari (ginecologo), del Dr. Giacomo Galasso (urologo), del Dr. Paolo Boati  (chirurgo) e del Dr. Maurizio Cariati (Direttore della Radiologia Interventistica).

Il dolore viene definito come dolore acuto quando ha una durata non superiore a 2 o 3 mesi. Si definisce invece dolore pelvico cronico un dolore continuo o intermittente avvertito nel basso addome o nella pelvi della durata di 6 o più mesi che comporta disabilità funzionale limitando le comuni attività quotidiane.

La causa del dolore pelvico cronico spesso è difficilmente identificabile e si caratterizza dalla multifattorialità, derivante dall’apparato riproduttivo, urinario, gastrointestinale, muscolo-scheletrico, neurologico oltre che da alterazioni di origine psicologica – dichiara il Dr. Paolo Guarnerio, Direttore della struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia del Presidio San Carlo – Un dato è certo: la maggior parte delle donne con dolore pelvico cronico presenta più di una patologia.”

Capitolo a parte è rappresentato dall’endometriosi, patologia che colpisce il 10% delle donne in età fertile. L’endometriosi è causata dalla presenza di tessuto endometriale al di fuori dell’utero: a livello peritoneale, ovarico, rettovaginale, dell’apparato urinario, intestinale, ed anche in sede extrapelvica. La patologia si manifesta con dismenorreadispareunia profondadolore cronico non mestruale e dischezia.

Progetti e idee da realizzare sono tanti e la ASST Santi Paolo e Carlo rappresenta un importante punto di riferimento socio-sanitario per un bacino di utenti di circa 800 mila abitanti – sostiene Matteo Stocco, Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo – La forte capacità recettiva e la qualità dei nostri servizi ci permette di rispondere ai molteplici bisogni dei cittadini.

Per tutte le informazioni relative all’attività del Centro e per appuntamenti è disposizione la linea telefonica 024022.2290 nelle giornate di  lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Momenti di visita

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità