In funzione la nuova Tomografia Computerizzata 64 strati all’IRCCS Oasi di Troina

La nuova apparecchiatura permette una netta riduzione dell'esposizione alle radiazioni e consente di leggere immagini di altissima qualità

Troina (EN), 15 Luglio 2019

Si rinnova l’attrezzatura tecnologica dell’Unità Operativa di Diagnostica per Immagini e Neuroradiologia dell’Irccs Oasi Maria SS. di Troina

E’ già operativa la nuova Tomografia Computerizzata (TC) spirale a 64 strati “iCT Philips Ingenuity Brillance”. Uno strumento diagnostico di elevato livello tecnologico con indiscutibili  vantaggi sia per i clinici che per i pazienti.

La maggiore definizione dei particolari anatomici si associa ad una netta riduzione dell’esposizione alle radiazioni, in quanto si riducono enormemente i tempi di acquisizioni delle immagini.

Per i clinici la nuova apparecchiatura consente di leggere immagini di altissima qualità, in quanto la velocità di acquisirne determina di fatto una contrazione degli artefatti da movimento. Inoltre, consente di ottenere immagini di elevatissimo dettaglio anatomico che, tramite sofisticati software dedicati, possono essere ulteriormente elaborate per generare, ad esempio, immagini tridimensionali.

Altro vantaggio, la possibilità di acquisire, con un’unica apnea del paziente, volumi sufficientemente ampi e non più solo strati, con una migliore qualità nella ricostruzione delle immagini planari in modalità 3D.

Per il Direttore dell’UOC di Diagnostica per Immagini, il Dottore Nabor Potenza, “la nuova TC in uso nell’Istituto, è certamente un salto di qualità nel campo della diagnosi radiologica per il territorio provinciale. L’esame TC è in genere considerato di seconda istanza e trova largo impiego in quasi tutti gli ambiti specialistici: oncologico, neurologico, traumatologico-ortopedico, pneumologico, gastroenterologico, vascolare, cardiologico e in molti altri.

La rapidità dei tempi di acquisizione, l’elevata risoluzione spaziale e le ricostruzioni multiplanari, fanno di questa TC l’indagine di riferimento per numerose indicazioni nell’ambito della diagnostica per immagini. 

In base alla tipologia di esame da effettuare e/o sulla base del quesito clinico, la TC può essere eseguita con somministrazione di mezzo di contrasto”.

L’Istituto, inoltre, in questi giorni sta ultimando gli ultimi adempimenti per l’avvio di un ulteriore  e  importante  investimento,  dopo  quello  per  la realizzazione  del nuovo  complesso edilizio di neuroriabilitazione, in una nuova struttura che sorgerà accanto alla Cittadella dell’Oasi, in contrada San Michele, con l’obiettivo di ampliare notevolmente la qualità dell’offerta di diagnostica per immagini di alto livello nel territorio e la possibilità di studi medico scientifici.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *