SIOOT: “Ozono come cura dei capillari”

Curare i capillari attraverso l’ossigeno-ozono terapia è possibile. La tecnica flash-ozone permette di liberare il vaso ostruito ed evitare che si ostruisca di nuovo. Ce ne parla il Prof. Marianno Franzini, Presidente di SIOOT International.

20 Maggio 2021

Problemi con i capillari? Il Professore Marianno Franzini, Presidente di SIOOT International, afferma che l’ossigeno-ozono terapia di SIOOT trova applicazione terapeutica contro i fastidiosi capillari che si dissemino sulle gambe delle donne e a volte anche degli uomini, spesso accompagnati da varici.

Ne soffrono tantissime persone oggigiorno. Il problema dei capillari può dipendere da vari motivi, anche genetici. Senza dimenticare medicinali, caldo e stress”, ricorda Franzini nell’ultima testimonianza video su Youtube del canale aziendale. “Il principio innovativo della nostra tecnica, chiamata flash-ozone, permette di liberare il vaso ostruito ed evitare che si ostruisca di nuovo. È una cura eccellente sia per piccoli che medi capillari. Senza dubbio è un metodo innocuo ed efficace quello per curare i capillari attraverso l’ossigeno-ozono terapia di SIOOT”. Gli effetti sono evidenti da subito e vanno ad intervenire tanto sull’estetica come sulla circolazione delle gambe, conclude il professore. 

SIOOT è scientifica lombarda costituita nel 1983, riconosciuta dal Ministero della Salute. È specializzata nel promuovere ricerche e studi per lo sviluppo e l’applicazione dell’ossigeno-ozono terapia con tecniche professionali. L’ossigeno-ozono terapia di SIOOT non utilizza farmaci ed è totalmente naturale, trovando applicazioni in svariate terapie e contrastando diverse malattie o disfunzioni dell’organismo.

Flash-ozone per la cura dei capillari

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità