Triplo riconoscimento per Takeda nel Premio “Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la Centralità del Paziente”

Takeda Italia

In occasione della terza edizione del premio, i progetti “ALOFISEL® – darvadstrocel” e “Il valore della salute in area Gastroenterologia: appropriatezza e sostenibilità” sono saliti rispettivamente al 1° e al 3° posto nelle categorie Informazione Scientifica Innovazione e Lanci e Informazione Scientifica Multicanale. Menzione speciale per “IBDPoint” per Premio Speciale Cronicità


Roma, 24 Giugno 2019

Importanti riconoscimenti conferiti a Takeda, nell’ambito della terza edizione del premio Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la Centralità del Paziente, a cui partecipava con sei progetti: “ALOFISEL®- darvadstrocel” si è aggiudicato il 1° posto nella categoria Informazione Scientifica Innovazione e Lanci e il progetto “Il valore della salute in area Gastroenterologia: appropriatezza e sostenibilità” il 3° terzo per Informazione Scientifica Multicanale. Inoltre, il progetto “IBD Point” ha ricevuto la menzione speciale per il Premio Speciale Cronicità.

Promosso dall’OCMS (Osservatorio Comunicazione Medico Scientifica), con il Patrocinio di FNOMCeO (Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri) e il contributo incondizionato di Merqurio Editore e Medi-Pragma, da tre edizioni il premio valorizza i progetti che hanno generato un reale beneficio per la salute dei cittadini e un decisivo progresso verso l’affermazione del ruolo del paziente, riconoscendo ancora una volta il valore di iniziative Takeda. Nella prima fase di votazioni sono emersi i progetti considerati più meritevoli, scelti dai reali fruitori dei messaggi formativi, i medici, a cui spetta in concreto la cura dei pazienti, e sono stati votati da un board di esperti in ambito Salute.

Dopo aver ricevuto il premio Galeno 2018 grazie al suo elevato valore scientifico, per un’indicazione per la quale l’attuale standard of care presenta un’efficacia limitata, ALOFISEL® – darvadstrocel si aggiudica un altro importante riconoscimento. La prima terapia cellulare applicata ad una complicanza rara di una malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI) su base immunologica arriva prima per la categoria Informazione Scientifica Innovazione e Lanci. Darvadstrocel è indicato per il trattamento delle fistole perianali complesse in pazienti adulti con malattia di Crohn, in caso di inadeguata risposta al trattamento convenzionale o biologico. Il suo meccanismo di azione unico, stimola la fisiologica rigenerazione del tessuto leso, grazie alle capacità immunomodulatorie delle cellule staminali mesenchimali allogeniche. Il valore rivoluzionario della terapia sarà comunicato attraverso una più ampia strategia di lancio e di formazione agli specialisti che dovranno effettuare la somministrazione, che potranno usufruire di training all’avanguardia con modelli 3D, tool digitali per gestire il drug flow da Madrid ai centri italiani e il primo Virtual Lab, una cell factory esperenziale per trasferire a livello globale la cultura delle cellule staminali mesenchimali. Inoltre, è dedicata alla patologia la piattaforma Dar-Win.it, in cui riecheggia l’evoluzione della terapia sin dal nome.

Per la categoria Informazione Scientifica Multicanale, il progetto di informazione scientifica “Il valore della salute in area Gastroenterologia: appropriatezza e sostenibilità” è arrivato al podio con il terzo posto. Il progetto integra l’informazione medico scientifica con strumenti digitali multicanale, utilizzati per offrire aggiornamenti scientifici tempestivi, costanti e continui, di alto contenuto qualitativo. Il progetto si articola attraverso newsletter mensili, inviate dagli informatori ai medici che hanno fornito autorizzazione a ricevere materiali di informazione scientifica via mail. Il carattere innovativo deriva dall’utilizzo di più canali tecnologici, personalizzati sulla base delle esigenze rilevate (I-Pad, DEM, piattaforme on-line rese disponibili da Provider Scientifici).

Al mondo delle malattie infiammatorie croniche intestinali è dedicato anche il progetto “IBDpoint – LinkedIn Showcase”, che ha ricevuto la menzione speciale per Premio Speciale Cronicità. Frutto della collaborazione sinergica tra la Business Unit IBD, le Direzioni Medica, Comunicazione e Digital di Takeda ItaliaIBDpoint è la prima Showcase italiana di LinkedIn, dedicata alle MICI con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla Colite Ulcerosa e la Malattia di Crohn, malattie ancora poco note. I post sono dedicati a temi utili alla comunità delle 200.000 persone che soffrono di queste patologie, affrontando temi come la comunicazione tra medico e paziente, la vita lavorativa, familiare e sociale, gli stili di vita e i fattori che possono influenzare l’insorgenza ed il decorso della malattia, contenuti che hanno raggiunto oltre 4,5 milioni di visualizzazioni.

Per il terzo anno consecutivo, riceviamo con orgoglio questi prestigiosi riconoscimenti dell’impegno di Takeda nell’innovare e migliorare sempre più l’informazione in ambito Salute.” – afferma Rita Cataldo, Amministratore Delegato Takeda Italia. “Eccellenza dell’informazione medico scientifica e vicinanza al paziente sono la sintesi dei princìpi che ci guidano nel lavoro di tutti i giorni, al fianco degli Operatori della Salute”.

Takeda è un’azienda biofarmaceutica leader di settore che collabora con gli operatori sanitari e le istituzioni per consentire l’accesso a farmaci innovativi, che fanno realmente la differenza nella vita dei pazienti (maggiori informazioni su www.takeda.com/it-it).

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
nome-foto
Pubblicità