Home » Nuova Rete Oncologica Siciliana: migliori servizi e percorsi terapeutici
La nuova Rete Oncologica Siciliana è stata presentata lo scorso 23 novembre a Palermo, nel corso di un seminario organizzato dalla Regione Siciliana, tramite l’Assessorato regionale della Salute.

LA NUOVA RETE ONCOLOGICA SICILIANA

La realizzazione delle reti oncologiche è condizione essenziale per la presa in cura complessiva del malato di cancro, la continuità della cura, la riabilitazione e il sostegno psicologico.

A quasi dieci anni di distanza dalla VIII Giornata Mondiale del malato oncologico, tra i cui atti si leggono queste parole, il Seminario Regionale dedicato alla presentazione della Rete Oncologica Siciliana – REOS – promosso e organizzato dall’Assessorato Regionale della Salute Ufficio Speciale Comunicazione e dal Coordinamento della Rete Oncologica Siciliana, dà evidenza dell’impegno istituzionale assunto dal Servizio Sanitario Regionale per la tutela della salute dei cittadini, in termini sia di garanzia di un equo accesso alle cure, sia di contenimento del fenomeno della migrazione sanitaria nell’alveo del trattamento integrato e multidisciplinare della patologia oncologica. Un impegno, quindi che va nella direzione dell’efficacia, dell’efficienza e dell’appropriatezza delle prestazioni erogate, che considerino il paziente elemento centrale degli obiettivi di salute.

 

GLI OBIETTIVI DELLA NUOVA RETE ONCOLOGICA SICILIANA

Tra gli obiettivi, anche in linea con quanto espressamente sancito nel Piano di Prevenzione Regionale 2020-2025, la divulgazione del percorso istituzionale e clinico che ha condotto alla creazione della RE.O.S. e del suo Coordinamento e la declinazione delle modalità di equo accesso ai centri Specialistici/Hub e ai Centri Erogatori/Spoke di prestazioni oncologiche anche monospecialistiche presenti sul nostro territorio.

I cittadini devono sapere che il servizio sanitario della regione Sicilia in cui sono residenti oggi è veramente in grado di offrire una cura che sia d’eccellenza.

LA RETE ONCOLOGICA E’ LEGATA ALLA COMUNICAZIONE?

Sì assolutamente la rete oncologica è stata potenziata ultimamente con l’approvazione di numerosi ulteriori percorsi diagnostico terapeutici per tutta una serie di Tumori come quello del colon retto, della prostata, del polmone, della mammella.

Ma per quanto riguarda i tumori rari quello che veramente mancava era un aspetto davvero importante che è quello comunicativo e cioè poter far vedere alla popolazione generale che consiste di futuri pazienti ma anche caregiver quindi la popolazione generale dove si trovano tutti questi centri specialistici in tutta la regione siciliana all’interno delle strutture aziendali territoriali Ospedaliere e provinciali e che è stata inserita all’interno di Google Maps.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

Canali 15 e 81 del DGTV in Sicilia

Pubblicità