L’obiettivo della riabilitazione nella distrofia muscolare è quello di conservare il più a lungo possibile l’autonomia del paziente, ritardare l’evoluzione dei sintomi e prevenire le complicanze. In cosa consiste la riabilitazione neuromotoria nella distrofia muscolare? Ne parliamo con Cristina Sancricca, membro della Commissione medico-scientifica della UILDM, neurologa del Policlinico Gemelli di Roma.

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grazie . Molto interessante
    Sarebbe utile che chi deve seguire il paziente dal punto di vista neurologico e riabilitativo in questo percorso sia al corrente questo dovrebbe essere espanso a tutti i medici che si occupano di pazienti con malattie neuromuscolari.

  • Grazie per la semplicità dell’esposizione. Sono interessata alla pubblicazione di cui parlava la dottoressa. In che modo posso richiederla?

nome-foto
Pubblicità