Si chiama ICOD, il progetto europeo che potrebbe rendere disponibile il primo farmaco per la Sindrome di Down offrendo un nuovo approccio farmacologico per il trattamento dei deficit cognitivi della patologia. Ne parliamo con Pier Vincenzo Piazza, presidente della società di biotecnologie AELIS FARMA di Bordeaux e Filippo Caraci, responsabile dell’Unita di ricerca Neurologica dell’IRCCS Oasi Maria SS. di Troina e docente di Farmacologia nel Dipartimento di Scienze del Farmaco e della Salute dell’Università di Catania.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *