Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, oltre 2,9 miliardi di persone nel mondo soffrono di anemia. Oltre 600 milioni di persone nel mondo sono inoltre interessate da perdite di sangue, croniche o acute e da disturbi della coagulazione. Queste condizioni impattano negativamente sulla produttività, sulla salute e il benessere della donna e sulla qualità di vita. Ne parliamo con Vanessa Agostini, direttrice dell’unità di Medicina Trasfusionale, IRCCS Ospedale Policlinico San Martino di Genova e Maria Beatrice Rondinelli, responsabile medico dell’unità operativa Patient Blood Management, dell’Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini di Roma.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nome-foto
Pubblicità